Condividi su

Bancomat Reddito di Cittadinanza, come usarlo?


Stando alle ultime notizie, il Reddito di Cittadinanza, che sarà operativo molto probabilmente dal 2019, verrà erogato su una carta bancomat che potrà essere utilizzata solamente per l'acquisto beni di prima necessità oppure per l'affitto di casa. Ecco di cosa si tratta.

Il Reddito di Cittadinanza, il nuovo sussidio contro la povertà in cantiere già da tempo, sarà quasi sicuramente inserito già nella prossima Legge di Bilancio 2019. Come abbiamo già specificato in precedenza, al momento non esistono moduli da riempire o richieste da inoltrare, come erroneamente riportato un po' di tempo fa da qualche falsa notizia. Cerchiamo però fin da ora a provare a capire le caratteristiche di questa nuova misura a favore delle fasce più deboli.

Il Bancomat Reddito di Cittadinanza, cos'è?

Il Reddito di Cittadinanza, come sappiamo, è un aiuto economico da destinare a tutti coloro che si trovano privi di reddito o che hanno un reddito troppo basso. La soglia di "povertà" è individuata dai dati ISTAT ed è fissata ad un reddito minimo di 780 euro mensili. Il Reddito di Cittadinanza prevede quindi l'erogazione di un contributo economico in modo tale che chiunque possa raggiungere la soglia dei 780 euro al mese.
Stando a quanto si apprende dagli addetti ai lavori, il Reddito di Cittadinanza verrà erogato ai beneficiari su una carta bancomat, molto simile alla carta Rei del Reddito di Inclusione; tuttavia il Bancomat Reddito di Cittadinanza potrà essere utilizzato solamente per alcuni tipi di spese.

Il Bancomat Reddito di Cittadinanza, come funziona?

In base alle ultime indiscrezioni, il funzionamento della carta Bancomat Reddito di Cittadinanza dovrebbe essere questo: al beneficiario del Reddito di Cittadinanza viene erogato il contributo su una carta bancomat; l'importo pagato potrà essere utilizzato solamente per l'acquisto beni di prima necessità, come alimenti e medicinali, oltre che per pagare l'affitto di casa.
Il cittadino si reca presso un esercizio commerciale ed effettua l'acquisto del bene primario con la carta bancomat: la carta viene scansionata dal lettore della cassa che, tramite un apposito software, riconosce il codice univoco della tessera e quindi il suo titolare. Una volta effettuato il riconoscimento della carta spese, si procede al pagamento, proprio come avviene con il bancomat bancario o quello postale. Il negoziante, a sua volta, ottiene l'effettivo versamento della somma da parte dello Stato, entro il giorno stesso.
I tecnici stanno lavorando per mettere a punto la migliore tecnologia per l'utilizzo del bancomat e di un'app per smartphone in grado di monitorare le spese rendendole tracciabili.

 

 

Come funzionerà il Reddito di Cittadinanza? 

Lancia una domanda
Lancia una domanda!

agevolazioni, reddito, famiglia, lavoro
Condividi su

Potrebbero interessarti anche...


Bonus mamma 2019: tutti i requisiti

Bonus mamma 2019: tutti i requisiti

di Know How
20 Mag 2019