Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / 500 euro al mese a tutti: arriva il reddito universale per i giovani

500 euro al mese a tutti: arriva il reddito universale per i giovani

500 euro al mese a tutti: arriva il reddito universale per i giovani

500 euro al mese per tutti i giovani diplomati o laureati tra i 18 e i 26 anni, indipendentemente dal reddito; ecco la bozza della nuova proposta di reddito universale per i giovani: avrebbe una durata massima di due anni e tutti dovrebbero iscriversi ai Centri per l'Impiego. Ecco le ultime novità.



Arriva il reddito universale per i giovani500 euro al mese per tutti, indipendentemente dalla condizione economica. In queste settimane l'esecutivo è impegnato nel portare avanti tutte le sue iniziative; un vero e proprio cantiere aperto che coinvolge il Reddito di Cittadinanza e la riforma delle pensioni con l'introduzione della Quota 100 e la proroga dell'Opzione Donna 2019. Accanto al sussidio di 780 euro, da destinare a tutti quelli che si trovano privi di reddito o che hanno un reddito al di sotto della soglia di "povertà", spunta questo nuovo "reddito universale" per tutti i giovani tra i 18 e i 26 anni.

500 euro al mese per i giovani: i requisiti?

Ribadendo che si tratta solamente di una bozza, a cui stanno ancora lavorando gli esperti, vediamo secondo le indiscrezioni quali sono i requisiti per ricevere 500 euro al mese:

  • avere un'età compresa tra i 18 e i 26 anni;
  • avere un diploma o la laurea;
  • essere impegnati nella propria formazione.

Questo reddito garantito a tutti dovrebbe avere una durata massima di due anni: i giovani, inoltre, verrebbero invitati ad iscriversi in massa ai Centri per l'Impiego per poter far crescere il tasso delle persone in cerca di occupazione e, di conseguenza, il potenziale di crescita dell'economia.

Reddito universale ai giovani, i dubbi della politica?

Poichè questo "reddito universale" di 500 euro al mese destinato ai giovani sta suscitando aspre polemiche ancor prima di vedere la luce, gli esperti chiariscono che non verrà destinato nessun reddito ai "bamboccioni": per chi vive con i genitori e non fa nulla, cioè non studia né lavora, non è previsto alcun sussidio.
Dall'altra parte scegliere di destinare 500 euro al mese ai giovani in maniera indiscriminata, a prescindere dal reddito e purchè siano impegnati con gli studi, può apparire discutibile: il pericolo, secondo coloro che contestano questa nuova bozza di sussidio, è quello di uno spreco di denaro ingiustificato e di disincentivare i giovani nel cercare di essere autonomi dal punto di vista economico.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.