-->

Bonus elettrico e Bonus gas, ecco chi ne ha diritto

di Know How

in REDDITO
Tempo di lettura: 1 min

Famiglie numerose con reddito basso e persone con gravi disagi fisici: ecco i beneficiari dei bonus per contenere i costi per le bollette del gas e dell'energia elettrica. Se si è in possesso dei requisiti, i bonus sono anche cumulabili. Scarica i moduli per presentare la domanda di ammissione.

Condividi su

bonus per contenere i costi sulla bolletta dell'energia elettrica o su quella del gas sono degli strumenti resi operativi dall'Autorità per l'energia con la collaborazione dei Comuni; garantiscono alle famiglie numerose con reddito basso e alle persone con gravi disagi fisici un risparmio sulla spesa per l'energia elettrica e per il gas naturale. Un altro provvedimento che va incontro alle esigenze delle categorie più deboli e che va ad aggiungersi ad altre iniziative per il contrasto alla povertà, come il Reddito di Inclusione e il conto corrente di base.

Famiglie meno abbienti o numerose

Possono ottenere il bonus tutti gli intestatari di un contratto di fornitura elettrica e del gas appartenenti:

  • ad un nucleo familiare con ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
  • ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro.

Ogni famiglia in possesso dei requisiti può richiedere per disagio economico sia il bonus per la fornitura elettrica che per la fornitura gas. Se in casa vive un soggetto in gravi condizioni di salute che possiede i requisiti per il bonus per disagio fisico, la famiglia può richiedere anche questa agevolazione.

La domanda va presentata presso il Comune di residenza o presso un CAF, compilando l'apposito modulo.

Persone con disagio fisico

Possono usufruire del "bonus elettrico" tutti gli intestatari di un contratto di fornitura elettrica affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. Il bonus per disagio fisico è cumulabile con quello per disagio economico (sia elettrico che gas) qualora ci siano i rispettivi requisiti di ammissibilità.
La domanda va presentata presso il Comune di residenza del titolare della fornitura, anche se diverso dal malato, utilizzando l'apposito modulo o presso un CAF.

Modulistica

 

Tag

redditofamigliabonusagevolazioni

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche..

Bonus bebè 2019: occhio alla scadenza!

di Know How
12 giugno 2019    0
famiglia, bonus, inps, reddito


Oggi parlo di REDDITO