-->

Come risparmiare nei contratti di casa: energia elettrica e gas

di Redazione

in CASA
Tempo di lettura: 1 min

Ci sono molti modi per risparmiare sulle bollette di casa, sia cercando tariffe migliori sia richiedendo bonus e sgravi fiscali in base al reddito. Tuttavia, ci sono anche tanti accorgimenti che si possono attuare nella vita di tutti i giorni e che portano ad un risparmio mensile non indifferente.

Condividi su

Approfittate della luce naturale, cambiate le lampadine per quelle più efficienti, bloccate gli spifferi, controllate il termostato... Ci sono molti modi per ridurre il consumo energetico giornaliero della nostra casa. In questo articolo vi racconteremo alcuni esempi e vi indicheremo cosa dovete fare affinché queste azioni si riflettano nelle vostre bollette dell'elettricità e del gas.

 

Scegli Tariffe adattate al tuo consumo

A volte i consumatori non prestano molta attenzione alle loro tariffe del gas naturale e dell'elettricità e finiscono per pagare di più per consumi che non fanno. Pertanto, il primo passo per un utente che vuole risparmiare energia è quello di valutare le proprie tariffe e definire le esigenze della casa. Quando si confrontano le tariffe del gas naturale e dell'elettricità, possiamo utilizzare un comparatore di offerte, in modo da non perdere troppo tempo. Tenete presente che ci sono centinaia di aziende che lavorano nel libero mercato delle forniture di energia, quindi questo strumento ci farà risparmiare un sacco di tempo.

La cosa più importante è conoscere le nostre abitudini energetiche e approfittarne. Ad esempio, se i nostri consumi sono concentrati sulle ore notturne possiamo contrarre una tariffa oraria discriminante con il prezzo più basso di kWh per quei momenti.

 

La prima attivazione di un contatore: l’Allaccio

D'altra parte, se vi siete trasferiti di recente in una casa, potreste dover registrare il gas e l'elettricità per la prima volta. Questo succede specialmente se vi trasferite in una casa di nuova costruzione e dovete attivare il contatore per la prima volta effettuando l’allaccio dell’utenza gas o luce. Si tratta di una procedura molto comune, ma non è immediata, quindi deve essere pianificata. Quanto tempo ci vuole per registrare il gas e l'elettricità? In circa 5-7 giorni lavorativi entrambe le forniture saranno attive. Per quanto riguarda il prezzo da pagare per la registrazione del gas e della luce, sarà addebitato nella prima fattura di ogni fornitura. Questa procedura è molto importante dato che permette di scegliere la tariffa più conveniente per te.

 

Ecco alcuni consigli per risparmiare energia in casa e pagare meno sulle bollette

  • Sfruttate al massimo la luce naturale: in molti casi, anche se la luce naturale è sufficiente, usiamo le nostre lampade. Dobbiamo cercare di evitare questa pratica.
  • Installare lampadine a LED: l'illuminazione è molto importante in casa e ha un grande ruolo nella bolletta elettrica. Le lampadine a LED sono attualmente le più efficienti, con molte differenze rispetto alle altre. Questa tipologia consuma l'80% di energia in meno rispetto a quelle tradizionali.
  • Lavatrice e lavastoviglie con acqua fredda: questi apparecchi consumano molta energia per riscaldare l'acqua e possono svolgere la stessa funzione anche se la loro temperatura è più bassa. Quindi è meglio optare per i programmi per l'ecologia o per la temperatura fredda.
  • Cucinare con pentola di coccio e coperchio: è un'azione semplice, ma cucinare con i coperchi mantiene il calore e cuoce più velocemente.

Riscaldamento a 21º: mantenere il termostato di riscaldamento a 21º è raccomandato durante l'inverno, ogni grado in più significa un aumento del consumo di energia tra il 7% e il 10%.

Tag

RisparmioBollette

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di CASA