-->

Successione online, come funziona?

di Know How

in LEGALE
Tempo di lettura: 2 min

Attiva dal 1 gennaio 2019, la dichiarazione di successione di eredi e legatari può essere presentata esclusivamente online. Con l'apposito software dell'Agenzia delle Entrate vengono calcolate automaticamente le imposte ipotecarie, quelle catastali e i tributi speciali.

Condividi su

Dal 1 gennaio 2019 è attiva la dichiarazione di successione online: questa nuova procedura coinvolge tutti gli eredi e legatari chiamati all'eredità che devono presentare la dichiarazione di successione entro 12 mesi dalla morte del contribuente. L'uso della modalità cartacea è stata totalmente abbandonata. Vediamo dunque chi deve presentare la dichiarazione di successione e quali sono gli adempimenti necessari.

Leggi anche > > > Successione online, al via dal 1 gennaio 2019

Successione, quando si verifica?

Affinchè si apra la successione è necessario che si verifichi la morte di una persona fisica: poichè il patrimonio del defunto rimane senza titolari, l'ordinamento individua coloro che hanno diritto a diventare titolari dei diritti e degli obblighi che facevano capo alla persona deceduta. In questa fase avviene:

  • la vocazione, cioè la "chiamata" all'eredità degli aventi diritto, che può avvenire per testamento o per legge;
  • la delazione, cioè l'offerta del patrimonio ereditario al successore, che può accettare o rifiutare l'eredità.

Inoltre, si distinguono due tipi di successione: 

  • successione legittima, quando è disciplinata esclusivamente dalla legge;
  • successione testamentaria, in presenza di un testamento.

Leggi anche > > > Tassa di successione: su quali beni viene applicata?

Successione online, chi è obbligato?

Devono obbligatoriamente presentare la dichiarazione di successione online

  • gli eredi, i chiamati all'eredità e i legatari (purché non vi abbiano espressamente rinunciato o, non essendo nel possesso dei beni ereditari, chiedono la nomina di un curatore dell'eredità, prima del termine previsto per la presentazione della dichiarazione di successione) o i loro rappresentanti legali;
  • i rappresentanti legali degli eredi o dei legatari;
  • gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta;
  • gli amministratori dell'eredità;
  • i curatori delle eredità giacenti;
  • gli esecutori testamentari;
  • i trustee.

Sono invece esonerati dal presentare la dichiarazione di successione online gli eredi, coniuge e parenti in linea retta, beneficiari di un'eredità dal valore non superiore ai 100.000 euro e che non comprenda beni immobili o diritti immobiliari. 

Leggi anche > > > Tassa di successione: cos'è e quando si paga

Successione online, come farla?

Per presentare la dichiarazione di successione online, innanzitutto è necessario essere registrati ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate ed accedere tramite le proprie credenziali Entratel o Fisconline. Poi bisogna scaricare il software per la compilazione del modulo di successione online, disponibile gratuitamente sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Per compilare il modulo della dichiarazione di successione online bisogna indicare:

  • i dati del defunto: codice fiscale, dati anagrafici, data del decesso;
  • i dati di chi presenta la dichiarazione: erede, curatore, tutore, rappresentante;
  • indicare il possesso di immobili e/o beni.

Per le istruzioni nel dettaglio su quali quadri del modello di successione bisogna compilare, è consigliabile consutare le istruzioni dell’Agenzia delle EntrateLa procedura per la dichiarazione di successione online è in grado di calcolare le imposte ipotecarie, catastali e i tributi speciali, che si possono versare telematicamente, tramite addebito sul conto corrente.

Hai bisogno d'aiuto sulla compilazione della dichiarazione di successione online? Scarica l'app e lancia una domanda ai nostri Knower! È gratis!

Tag

successioneereditapatrimoniofamiglia

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di LEGALE