Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Reddito di Cittadinanza: le ultime novità

Reddito di Cittadinanza: le ultime novità

Reddito di Cittadinanza: le ultime novità

Novità per famiglie con disabili: aumento fino a 50 euro dell'assegno mensile e innalzamento a 7.500 euro del limite del patrimonio mobiliare. Stretta contro i finti genitori single e quelli che cambiano appositamente residenza. Ecco le ultime novità che riguardano il Reddito di Cittadinanza.



Pochi giovani al di sotto dei 30 anni, molte le richieste dal Sud e dalle Isole, per il 15% presentate da stranieri: questa è la prima stima, secondo il sole 24 Ore, delle domande presentate per ottenere il Reddito di Cittadinanza. Previste, intanto, alcune novità: sono state introdotte nel testo del c.d. "decretone" alcune modifiche, soprattutto a favore delle persone disabili e per evitare l'accesso al beneficio ai finti genitori single. Dopo il via libera della Camera, il testo dovrà tornare in Senato per l'ok definitivo, che deve arrivare entro il 29 marzo. Ecco tutte le novità.

Leggi anche > > > Reddito di Cittadinanza: come si calcola?

Reddito di Cittadinanza: quali sono le novità?

Come detto, il "decretone" ha subito alcune modifiche durante l'iter alla Camera dei Deputati, ecco quali sono le principali novità:

  • previsto un aumento, fino a 50 euro, dell'assegno mensile per i nuclei familiari con un disabile al loro interno;
  • è stato innalzato il limite del requisito del patrimonio mobiliare da 5 mila a 7.500 euro per ogni componente con disabilità grave o non autosufficiente;
  • stretta contro i "finti" genitori single: non avranno accesso al Reddito di Cittadinanza i furbetti che cambiano la residenza appositamente per accedere al beneficio;
  • anche i "lavoratori poveri", cioè coloro che hanno già un lavoro ma guadagnano pochissimo, potranno aderire alle politiche attive per l'occupazione previste nel programma del Reddito di Cittadinanza;
  • sarà possibile presentare la domanda non solo attraverso il sito istituzionale, presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) o, dopo il quinto giorno di ciascun mese, presso gli uffici postali., ma anche presso i patronati.

Leggi anche > > > Reddito di Cittadinanza, tutti i moduli di domanda

Pensione di Cittadinanza: si può ricevere in contanti?

Novità anche per quanto riguarda le modalità di erogazione della Pensione di Cittadinanza: come abbiamo spiegato già in questo articolo, i beneficiari del Reddito e della Pensione di Cittadinanza possono usufruire delle somme percepite tramite un'apposita carta di pagamento elettronica. Essa consente di effettuare prelievi di contante entro un limite mensile non superiore a 100 euro per i nuclei familiari composti da un singolo individuo (incrementata in base al numero di componenti il nucleo) ed effettuare un bonifico mensile in favore del locatore indicato nel contratto di affitto o dell'intermediario che ha concesso il mutuo. Una delle novità contenute nel "decretone" è rappresentata dal fatto che la Pensione di Cittadinanza potrà essere ritirata anche in banca o in posta anche in contanti: quindi non sarà obbligatoriamente caricata sulla carta elettronica del Reddito di Cittadinanza.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.