-->

Mutui, per la surroga ora è il momento

di Know How

in REDDITO
Tempo di lettura: 1 min

I tassi dei mutui sono ai minimi. Il tasso variabile è sotto l'1%, il tasso fisso sotto il 2%. Chi ha spostato il mutuo in un'altra banca potrebbe risparmiare ancora: le banche sono oggi disponibili a concedere la "surroga della surroga". Ma bisogna affrettarsi, i tempi sono stretti.

Condividi su

Surrogare più volte il mutuo: da oggi si può. Non che prima fosse vietato, ma la pratica in via sistematica della surroga, argomento che abbiamo affrontato in un precedente articolo, non era molto ben tollerata dalle banche: si tratta infatti di un'abitudine praticata da clienti ritenuti "poco affidabili", che alla prima alternativa conveniente migrano altrove.
Tuttavia, in un momento storico in cui il mercato immobiliare è poco reattivo, e di conseguenza le operazioni finanziarie legate alla compravendita di immobili stanno crescendo meno che in passato, le banche hanno aperto le porte a tutti coloro che hanno già effettuato una o più surroghe e che cercano di nuovo soluzioni ancora più convenienti per il proprio mutuo.

Tassi più convenienti

Come mai le banche stanno aprendo a questa tipologia di clientela che, come già evidenziato, non si dimostra affidabile dal punto di vista della "fedeltà". Perché accogliere una categoria sempre pronta a spostarsi verso altri istituti di credito che offrono condizioni migliori?
La risposta sta nel fatto che attualmente i tassi sono ai minimi storici: quindi, chi effettua una surroga del mutuo adesso, difficilmente in futuro troverà tassi più convenienti: a settembre, infatti, termina il piano di espansione monetaria della Bce e verosimilmente, anche sull'onda dell'attuale crescita economica, i tassi dovrebbero lentamente ricominciare a salire.

Le banche, un cambio di strategia?

Quindi le banche che si accaparrano adesso un mutuatario da un altro istituto di credito, difficilmente subiranno lo stesso processo nei mesi futuri; questo perchè siamo agli sgoccioli dei tassi ultra bassi. Le previsioni indicano infatti che nei prossimi anni, con molta probabilità, i tassi saranno destinati a crescere.
La surroga del mutuo diventa così un'operazione conveniente per chi ne ha già usufruito una o più volte nel recente passato: tuttavia, chi vuole ancora una volta approfittare per cercare di ottimizzare fino all'ultimo centesimo la propria situazione finanziaria odierna ha tempi abbastanza ridotti per valutare una nuova surroga.

Tag

risparmiatoribanchepatrimonio

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter

Potrebbe interessarti anche..



Oggi parlo di REDDITO