-->

Luglio 2018: le principali scadenze

di Redazione

in FISCO
Tempo di lettura: 1 min

Un riepilogo di tutte le principali scadenze fiscali e contabili del mese di luglio 2018. In questo mese: obbligo della fattura elettronica, contributi INPS lavoratori domestici, fatturazione differita, versamento IVA soggetti mensili, Intrastat, UNI-Emens, deposito bilanci in CCIAA.

Condividi su

1 luglio

Fattura elettronica: diventa obbligatoria la fatturazione elettronica per la filiera del subappalto derivante da appalti pubblici. L'obbligo per i rifornimenti di carburante al dettaglio, invece, slitta al prossimo 1 gennaio 2019. Diventa obbligatorio l'uso della fattura elettronica per le cessioni di carburante non alla pompa.

10 luglio

Contributi lavoratori domestici: scade il termine per il pagamento dei contributi INPS del secondo trimestre 2018.

15 luglio

Contabilità: scadenza del termine per l'annotazione delle fatture attive del mese precedente e per l'annotazione nel registro dei corrispettivi degli incassi dell'intero mese precedente qualora risultino dall'emissione di scontrini e/o ricevute fiscali.

Fatturazione differita: emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto.

16 luglio

IVA soggetti mensili: versamento IVA a debito tramite il mod. F24 – codice tributo: 6006 (versamento Iva mensile – giugno), da parte dei contribuenti Iva mensili.

Ritenute: Versamento delle ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente, tramite il mod. F24. 

INPS: Pagamento dei contributi dei lavoratori dipendenti di competenza del precedente mese, tramite il mod. F24.

INPS: Pagamento da parte dei soggetti committenti, tramite il mod. F24, dei contributi relativi alla gestione separata INPS dovuti sui compensi corrisposti nel corso del precedente mese. 

25 luglio

Intrastat: presentazione in modalità telematica degli elenchi riepilogativi mensili o trimestrali delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni e servizi relativi al mese o trimestre precedente.

30 luglio

Bilancio: scadenza del termine per il deposito in Camera di Commercio dei bilanci approvati nel termine lungo di 180 giorni.

31 luglio

UNI - EMENS: scadenza del termine per l'invio telematico della dichiarazione Uni-emens relativa al mese precedente.

Scheda carburante: alla fine del mese, o del trimestre, a seconda della modalità prescelta, rilevazione sulla scheda carburante il numero dei chilometri dell'automezzo.

Imposta di registro: per i contratti d'affitto non soggetti a "cedolare secca", scadenza del termine per il versamento dell'imposta di registro, pari al 2% del canone annuo, relativa ai contratti di locazione decorrenti dal giorno 1 del mese. Per il versamento si utilizza il mod. F24.

IVA: scadenza del termine per la richiesta di rimborso dell'IVA a credito risultante dalla liquidazione del secondo trimestre, nelle ipotesi in cui la legge consente di richiederlo.

 

 

Tag

ivainpsfatturazioneimprenditoreagenziadelleentratescadenze

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di FISCO

Le agevolazioni della legge di bilancio 2020

di Luca Domenico Chiacchiari
14 gennaio 2020
Legge Bilancio 2020