Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / IMU 2018 e TASI 2018, scadenza 17 dicembre

IMU 2018 e TASI 2018, scadenza 17 dicembre

IMU 2018 e TASI 2018, scadenza 17 dicembre

Sta per arrivare la scadenza per il saldo dell'Imposta MUnicipale propria e della Tassa sui Servizi Indivisibili: obbligati a pagare sono i proprietari di immobili di lusso, di seconde case, di immobili commerciali, di fabbricati e terreni. Il termine per il pagamento è fissato al 17 dicembre.



Lunedì 17 dicembre 2018, poichè il 16 dicembre è domenica, scade il termine per il versamento del saldo IMU 2018 e TASI 2018. Tutti coloro quindi che posseggono immobili diversi da quelli per cui sono state previste delle specifiche cause di esclusione o esenzione da parte del Comune stesso, è tenuto al pagamento della prima, o unica, rata, dell'IMU 2018 e della TASI 2018.

Leggi anche > > > Dicembre 2018: le principali scadenze

IMU 2018, chi deve pagarla?

I soggetti obbligati a pagare l'IMU 2018 sono i proprietari di:

  • case di lusso, con categorie catastali A/1, A/8 e A/9. L'abitazione principale, anche se di lusso, beneficia della detrazione d'imposta pari a 200 euro.
  • una seconda casa;
  • immobili commerciali;
  • negozi;
  • terreni;
  • aree edificabili.

Ricordiamo invece che per tutte le prime case non di lusso è prevista l'esenzione dal pagamento dell'IMU 2018.

Leggi anche >>> DUE PRIME CASE IN DUE COMUNI DIVERSI: NIENTE AGEVOLAZIONI IMU

TASI 2018, chi deve pagarla?

La TASI 2018 deve essere pagata da chiunque utilizzi l'immobile come abitazione principale; se l'immobile è affittato con regolare contratto di locazione registrato presso l'agenzia delle Entrate:

  • la TASI 2018 è dovuta dal proprietario nella percentuale fissata dal Comune se l'inquilino vi stabilisce la sua residenza;
  • se l'inquilino non prende la residenza nell'immobile, la quota TASI 2018 è dovuta dall'affittuario in misura del 10% al 30%, a seconda di quanto deliberato dal Comune in cui si trovi la casa afittata, mentre il proprietario paga l'ulteriore quota restante.

Leggi anche >>> SOSPENSIONE DELL’IMU: 3 DOMANDE PER APPROFONDIRE

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg
    Redazione Know How  Reply

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.