Condividi su

Zone Franche Urbane, esenzione fiscale totale per PMI e professionisti


Agevolazioni previste dal Ministero dello Sviluppo Economico per le piccole e medie imprese e i professionisti che operano nelle Zone Franche Urbane (ZFU) di alcune città d'Italia. Le domande di accesso devono essere presentate a partire dal 4 maggio 2018 ed entro il 23 maggio 2018.

Con la circolare 9 aprile 2018, n. 172230, il Ministero dello Sviluppo economico ha dettato modalità e termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni  in favore di piccole/micro imprese e di professionisti localizzati nelle ZFU (Zone Franche Urbane) di Cagliari, Campobasso, Iglesias, Massa-Carrara, Matera, Pescara, Quartu Sant'Elena, Sora, Velletri e Ventimiglia. Le Zone Franche Urbane sono dei quartieri o circoscrizioni, specificamente definiti a livello geografico dal legislatore, a maggior disagio socio-economico.

Quali agevolazioni?

Gli aventi diritto potranno beneficiare delle seguenti agevolazioni fiscali:

  • esenzione dalle imposte sui redditi;
  • esenzione da IRAP;
  • esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente;
  • esenzione da IMU;

I requisiti

Possono beneficiare delle agevolazioni piccole/micro imprese e di professionisti che siano in possesso dei seguenti requisiti alla data di presentazione della istanza:

  • le imprese devono essere costituite e regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese;
  • i professionisti devono essere iscritti agli Ordini professionali;
  • disporre, sulla base di un idoneo titolo di disponibilità regolarmente registrato, di un ufficio o locale ubicato all’interno della ZFU;
  • avere già avviato l'attività del soggetto richiedente nell'ufficio o locale ubicato nella ZFU;
  • rispettare i requisiti dimensionali previsti per le micro e piccole imprese;
  • trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti civili, non essere in liquidazione volontaria o sottoposti a procedure concorsuali.

Non possono accedere alle agevolazioni le imprese e i professionisti che:

  • operano nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli e del settore della pesca e dell'acquacoltura (tutti gli altri settori possono accedere);
  • i contribuenti cui è applicabile il regime fiscale di vantaggio  per imprenditoria giovanile e per i lavoratori in mobilità, nonché il regime fiscale forfettario, per poter accedere alle agevolazioni devono aver optato, alla data di presentazione dell'istanza di accesso, per l'applicazione dell'IVA e delle imposte sui redditi nei modi ordinari;
  • soggetti che abbiano già beneficiato delle esenzioni fiscali e contributive concesse dal MISE.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura informatica all'indirizzo dalle ore 12:00 del 4 maggio 2018 e fino alle ore 12:00 del 23 maggio 2018.

Per maggiori dettagli scaricare la circolare 9 aprile 2018, n. 172230.

 

 

Quali attività possono beneficiare delle agevolazioni previste per le Zone Franche Urbane?

Lancia una domanda
Lancia una domanda!

impresa, registrodelleimprese, agevolazioni, partitaiva
Condividi su

Potrebbero interessarti anche...


Bonus mamma 2019: tutti i requisiti

Bonus mamma 2019: tutti i requisiti

di Know How
20 Mag 2019