Condividi su

L'Ecotassa, l'imposta sulle auto nuove


Arriva l'Ecotassa, l'imposta sull'acquisto delle auto nuove; in vigore a partire dal 1 marzo 2019, il sovrapprezzo sul costo di listino è calcolato sulla base delle emissioni di CO2: si va dai 1.100 fino ai 2.500 euro. L'Ecotassa servirà a finanziare gli incentivi per i mezzi che inquinano meno.

Con la Legge di Bilancio 2019 è stata introdotta una nuova imposta sull'acquisto delle auto nuove: si tratta dell'Ecotassa che ha la finalità di penalizzare le quattroruote con emissioni di anidride carbonica (CO2) superiori a determinati valori. Si tratta di un'imposta da sommare al prezzo di listino delle sole automobili nuove, che dovrà essere corrisposta una sola volta all'atto della prima immatricolazione del mezzo. La norma sarà applicata anche ai veicoli esteri che dovranno essere nuovamente targati in Italia, mentre non riguarderà le nuove auto acquistate dai portatori di handicap.

Leggi anche > > > Rottamazione auto, come fare e quanto costa?

Ecotassa sulle auto nuove, a quanto ammonta?

L'Ecotassa, come già detto, è un'imposta che andrà a gravare sull'acquisto delle auto nuove ed entrerà in vigore a partire dal 1 marzo. Pertanto, chi vorrà evitarla, dovrà comprare il nuovo veicolo entro questa data. L'Ecotassa verrà applicata secondo quattro scaglioni, a seconda delle emissioni di anidride carbonica (CO2):

  • per emissioni di CO2 da 160 a 175 g/km, il sovrapprezzo da applicare all'acquisto dell'auto è di 1.100 euro;
  • nella fascia compresa tra 176 e 200 g/km, l'importo da sommare è di 1.600 euro;
  • tra i 201 e i 250 g/km, l'Ecotassa è di 2.000 euro;
  • per le emissioni di CO2 superiori a 250 g/km, l'accisa è di 2.500 euro.

I modelli colpiti più pesantemente dall'Ecotassa sono i grossi SUV e le auto di lusso; tuttavia anche le vetture più compatte e diffuse saranno interessate dagli aumenti.

Leggi anche > >  > Bollo auto: se non viene pagato che succede?

Ecotassa sulle auto nuove, quali incentivi? 

L'Ecotassa, dunque, penalizzerà l'acquisto di molte auto nuove; questa imposta, in compenso, servirà a finanziare gli incentivi per i mezzi che inquinano meno: l'agevolazione scatta per le auto le cui soglie di anidride carbonica (CO2) si attestano sotto i 71 g/km. Il contributo sarà di 6.000 euro per chi rottama la vecchia macchina (fino alla classe Euro 4) e ne acquista una nuova elettrica nella fascia di emissioni 0-20 g/km, mentre scenderà a 2.500 euro per i mezzi ibridi i cui valori di CO2 sono compresi tra i 21 e i 70 g/km. Senza rottamazione, l'incentivo si attesta rispettivamente a 4.000 e 1.500 euro
 

Acquistando un'auto nuova con emissioni di CO2 di 20 g/km e rottamando contestualmente una vecchia auto Euro 4, a quanto ammontano gli incentivi?

Lancia una domanda
Lancia una domanda!

tributi, consumatori, imposte, leggedibilancio2019, incentivi
Condividi su

Potrebbero interessarti anche...


Lavoratori disabili, bonus assunzioni

Lavoratori disabili, bonus assunzioni

di Know How
26 Mag 2019
Startup innovative: costituzione online

Startup innovative: costituzione online

di Know How
25 Mag 2019