Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Canone RAI: addebito sulla pensione

Canone RAI: addebito sulla pensione

Canone RAI: addebito sulla pensione

Il canone RAI, ormai da due anni, viene addebitato sulla bolletta dell'energia elettrica. Esiste però l'alternativa, riservata ai pensionati con un reddito inferiore a 18.000 euro, di poterlo rateizzare in 11 mensilità senza interessi e con addebito direttamente sulla pensione.



A partire dal 1 gennaio 2016, secondo quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2016, il canone RAI viene addebitato in fattura, con cadenza bimestrale, ai titolari delle utenze di energia elettrica. Deve essere pagato una sola volta all'anno, a prescindere dal numero di apparecchi presenti all'interno dell'abitazione. Per coloro che, sebbene tenuti al pagamento, non sono intestatari di un'utenza di energia elettrica o pur avendola, non è  possibile, per qualsiasi motivo, addebitare l'importo dell'abbonamento tv in fattura, il pagamento deve avvenire tramite Mod. F24.

L'addebito sulla pensione: come funziona?

Esiste però un'alternativa per i titolari di una prestazione pensionistica o assistenziale dell'INPS, intestatari dell'abbonamento RAI, con un reddito di pensione, nell'anno precedente a quello di presentazione della domanda, inferiore a 18.000 euro
Vi è la possibilità, infatti, di rateizzare il pagamento del canone RAI in 11 mensilità, senza interessi; la domanda può essere presentata all'INPS entro il 15 novembre dell'anno precedente a quello del pagamento del canone RAI. Le trattenute di pagamento avvengono direttamente sulla pensione a partire dal gennaio successivo alla presentazione della domanda.

Casi di esenzione: cosa dice la legge?

In alcuni casi, è bene ricordarlo, è prevista l'esenzione dal pagamento del canone RAI. Non devono pagare l'abbonamento TV coloro che:

  • non posseggono in casa apparecchi televisivi: in questo caso occorre inviare il modulo esenzione canone Rai;
  • hanno compiuto 75 anni ed hanno un reddito inferiore a 8.000 euro possono inviare l'apposito modulo esenzione over 75;
  • sono militari o diplomatici stranieri.

Come presentare la domanda per l'addebito sulla pensione?

La domanda può essere presentata online, accedendo al sito www.inps.it tramite il PIN e il Codice Fiscale; in alternativa, si possono contattare i numeri dedicati 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.
Altrimenti, ci si può rivolgere ad enti di patronato e intermediari dell'INPS, avvalendosi dei servizi telematici offerti dagli stessi.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • user-avatar.png

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion. Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.