-->

Bollo e assicurazione: la soluzione per non pagare

di Know How

in REDDITO
Tempo di lettura: 2 min

Bollo auto, che nervi! Assicurazione, un salasso! Chi è proprietario di un'automobile sa benissimo cosa significhi mantenerla e a quanto ammontano le spese. Che sogno sarebbe liberarsi di bollo ed assicurazione per sempre: in realtà una soluzione per non pagare entrambi c'è...

Condividi su

Sponsorizzato

Bollo e assicurazione: due parole che spesso vanno sempre insieme. Tanti, tanti soldi da pagare ogni anno per mantenere la propria macchina; non parliamo poi dei casi di quelle famiglie in cui ci sono due o più auto: costi raddoppiati, triplicati. Una vera e propria scure che si abbatte sul nostro reddito, un fiume di denaro che fuoriesce dalle nostre tasche solo perchè possediamo un mezzo, nel caso del bollo, e per tutelarci nella malaugurata ipotesi di un sinistro nel caso dell'assicurazione.

Leggi anche > > > Auto aziendali, costi sotto controllo

Il bollo auto, l'odiata tassa

Il bollo auto è uno dei tributi più antipatici agli automobilisti italiani: deve essere pagato ogni anno dai proprietari di automobili indicati nel P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico). Indipendentemente dal fatto che il veicolo venga usato o meno, è obbligatorio versare questa tassa. L'importo del bollo auto dipende dalla potenza del veicolo: infatti viene calcolato considerando i chilowatt (kw) oppure i cavalli, nonchè l'impatto ambientale (Euro 6, Euro 5, ecc). Per evitare calcoli complicati e pagare velocemente il bollo auto, basta collegarsi al sito dell'ACI e, inserendo il proprio numero di targa, viene calcolato automaticamente l'importo da pagare. Per le automobili appena immatricolate, il bollo auto va pagato entro il mese di immatricolazione; se l'immatricolazione, invece, avviene negli ultimi dieci giorni del mese, la scadenza viene rinviata all'ultimo giorno del mese successivo. Il bollo auto che, lo ricordiamo, è un tributo regionale, va pagato annualmente entro il mese successivo la scadenza, pena l'aggiunta di una sanzione sull'importo complessivo.

Leggi anche > > > L'Ecotassa, l'imposta sulle auto nuove

L'assicurazione, una spesa senza fine

La Responsabilità Civile è obbligatoria e va pagata (giustamente); poi ci sono furto e incendio, gli eventi atmosferici, la polizza sui cristalli, la kasko e via dicendo. Più voci accessorie aggiungiamo alla nostra polizza e più aumenta la spesa per assicurare il nostro veicolo. Secondo un calcolo dell'Ivass, l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, l'RC auto italiana resta molto cara. Nel 2018, infatti, il premio medio netto del nostro Paese risulta ancora una volta superiore a quello dei paesi europei più importanti, come Francia, Germania o Spagna. Nonostante la proliferazione di tantissime compagnie assicurative online, che hanno contribuito all'abbattimento della media dei prezzi, comunque quella dell'assicurazione auto rimane una spesa importante per le famiglie: una spesa, purtroppo, necessaria ma che rimane a fondo perduto. E in caso di sinistro per nostra colpa, il premio aumenta pure!

Leggi anche > > > Noleggio a lungo termine, ecco perché conviene

Bollo e assicurazione, mai più!

Qual è allora la soluzione per non pagare bollo e assicurazione? Semplice: non comprare l'automobile. No, non è una presa in giro: al giorno d'oggi per possedere ed utilizzare una macchina non è per forza necessario esserne proprietari, con tutti i problemi che comporta. Ci sono infatti diverse soluzioni, tra cui quella del noleggio a lungo termine. I vantaggi non sono pochi: a fronte del pagamento di un canone fisso mensile, concordato e stabilito a seconda delle proprie esigenze, il noleggio a lungo termine comprende tutta una serie di servizi come la manutenzione ordinaria e straordinaria, i tagliandi e la riparazione di eventuali guasti imprevisti, l'assistenza stradale 24h su 24h in caso di guasto o incidente, una vettura sostitutiva quando l'auto è in riparazione o in manutenzione e, cosa che ci interessa maggiormente, il bollo e l'assicurazione! Mai più l'incubo di queste spese, via per sempre la burocrazia: basta bollo, basta bonus e malus, i periti in caso di sinistro e tutta la trafila del caso. Obiezione dei più scettici: con il noleggio a lungo termine la macchina non diventa mai di nostra proprietà. Visto e considerato tutto ciò che comporta meglio così, no?

Tag

automobilenoleggioredditoconsumatori

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche..



Oggi parlo di REDDITO