Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Assegno Nucleo Familiare, da luglio nuova domanda

Assegno Nucleo Familiare, da luglio nuova domanda

Assegno Nucleo Familiare, da luglio nuova domanda

Disponibile sul sito dell'INPS la procedura per richiedere gli assegni familiari: la domanda, da inviare esclusivamente online, non deve essere più presentata in modalità cartacea al datore di lavoro. Pubblicate anche le nuove tabelle con le relative fasce di reddito e i nuovi importi.



Per le famiglie con figli si avvicina il momento di presentare la nuova domanda per usufruire dell'Assegno Nucleo Familiare (ANF). Ci sono delle novità: innanzitutto è cambiata la modalità di richiesta e, come di consueto, sono state pubblicate le nuove tabelle ANF INPS da utilizzare per il calcolo degli assegni familiari dal 1 luglio 2019 e fino al 30 giugno 2020.

Leggi anche > > > Assegno terzo figlio 2019: bonus per famiglie numerose

Assegno Nucleo Familiare, che cos'è?

L'Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) è una prestazione economica erogata dall'INPS: è un aiuto e un supporto al reddito ai nuclei familiari di lavoratori dipendenti, titolari di pensione e prestazioni previdenziali da lavoro dipendente. Questo assegno viene erogato in busta paga dal datore di lavoro per conto dell'INPS, su domanda della famiglia, che deve risultare avere un reddito totale che non superi la soglia massima prevista dalla legge e che deve essere composto almeno dal 70% di reddito da lavoro dipendente e assimilato. L'importo dell'Assegno Nucleo Familiare è proporzionale al nucleo familiare, ai suoi componenti e al loro reddito: ogni anno l'INPS rivede gli importi e le tabelle degli assegni familiari.

Leggi anche > > > Centri Estivi 2019, contributi per le vacanze dei ragazzi

Presentazione della domanda: qual è la procedura?

A partire già dal 1 aprile 2019 tutte le domande riguardanti la richiesta dell'Assegno Nucleo Familiare vanno inoltrate esclusivamente online: dunque non più il modello cartaceo ANF DIP compilato e consegnato al datore di lavoro. Come indicato nella circolare INPS 22 marzo 2019, n. 45 , i lavoratori dipendenti del settore privato, per i quali fino al 31 marzo 2019 era prevista la presentazione della domanda di ANF al datore di lavoro con il modello cartaceo ANF DIP, già dal 1 giugno 2019 possono accedere alla procedura telematica "Assegno per il nucleo familiare: lavoratori dipendenti di aziende attive" anche per inviare le domande di ANF DIP per il periodo di riferimento 1 luglio 2019 - 30 giugno 2020. La nuova procedura vuole garantire il corretto calcolo dell'importo spettante ed assicurare una maggiore aderenza alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.

Leggi anche > > > Bonus asilo nido e supporto domiciliare, tutti i dettagli

Assegno Nucleo Familiare: cosa dicono le nuove tabelle?

Come ogni anno, l'INPS pubblica le tabelle aggiornate con le fasce di reddito e i relativi importi degli assegni familiari: i livelli di reddito familiare, infatti, ai fini della corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare sono rivalutati annualmente, con effetto dal 1 luglio di ciascun anno, in misura pari alla variazione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, calcolato dall'ISTAT, intervenuta tra l'anno di riferimento dei redditi per la corresponsione dell'assegno e l'anno immediatamente precedente. Dunque, al crescere del costo della vita, aumentano gradualmente anche gli importi degli assegni familiari. La variazione percentuale dell'indice dei prezzi al consumo calcolata dall'ISTAT tra il 2017 e il 2018 è risultata pari a +1,1%: i livelli di reddito delle tabelle contenenti gli importi mensili degli assegni per il nucleo familiare, in vigore per il periodo 1 luglio 2019 – 30 giugno 2020 sono stati quindi rivalutati con il predetto indice. Le tabelle con i nuovi livelli reddituali, nonché i corrispondenti importi mensili della prestazione da applicare alle diverse tipologie di nuclei familiari, sono allegati alla circolare INPS (Scarica le nuove tabelle).

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • user-avatar.png

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion. Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.