-->

Studente fuori sede? Scopri la detrazione Irpef sugli affitti universitari

di Know How

in FISCO
Tempo di lettura: 1 min

Le famiglie con figli studenti fuori sede possono sfruttare il bonus nella dichiarazione dei redditi. Nel 2018 molti più contribuenti, rispetto ai 249mila che hanno già beneficiato dello sconto fiscale, potranno continuare ad usufruire della detrazione Irpef del 19%.

Condividi su

Grazie al correttivo del decreto fiscale, approvato dalla Commissione Bilancio del Senato che riguarda gli affitti degli studenti universitari fuori sede, sono state inserite importanti novità. Così molti più contribuenti, rispetto ai 249mila che hanno già beneficiato dello sconto fiscale, potranno continuare ad usufruire della detrazione Irpef del 19%. Il vantaggio è quindi di tipo fiscale ed è rivolto a tutte le famiglie degli studenti fuori sede che potranno sfruttare il bonus in dichiarazione (modello 730 e modello dei Redditi).

Quali sono i requisiti per usufruire di questa agevolazione?

  • Contratto d’affitto registrato: nell'agevolazione rientrano le locazioni transitorie anche per una sola stanza; contratti stipulati con università, con enti per il diritto allo studio e con collegi universitari);
  • Vincolo di distanza: l’Università deve essere ubicata in un comune distante da quello di residenza (almeno 100 km), mentre nel caso di residenza in zone montane o disagiate il vincolo di distanza si dimezza (almeno 50 km);
  • Importo unità immobiliare: non deve essere superiore a 2.633 euro.
  • Valido anche per lo studente che risiede all'estero.

La norma è inserita all'interno del Decreto Legge 148/2017 approvato dal Senato e prevede una sorta di sperimentazione con possibilità di proroga o stabilizzazione. Quindi a seguito delle novità introdotte la detrazione “viene limitata ai periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2017 e al 31 dicembre 2018”.

Tag

agevolazioniuniversitastudenteirpefdetrazionebonus

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche..



Oggi parlo di FISCO