-->

Startup innovative: costituzione online

di Know How

in FARE IMPRESA
Tempo di lettura: 3 min

Più di duemila startup innovative sono state costituite interamente online, grazie al servizio gratuito delle CCIAA gestito dall'ufficio AQI (Assistenza Qualificata alle Imprese). Questa opportunità, ancora poco sfruttata, consente un notevole risparmio sulle spese di costituzione.

Condividi su

Al 31 marzo 2019 sono 2.181 le startup innovative avviate grazie a una modalità di costituzione digitale e gratuita. Tra queste, 1.662 hanno optato per una procedura interamente online, con la validazione degli atti fondativi mediante firma digitale (art. 24 del Codice dell’Amministrazione Digitale) tramite la piattaforma startup.registroimprese.it. È quanto emerge dall'11ª edizione del rapporto trimestrale di monitoraggio pubblicato dal MISE, in collaborazione con Unioncamere e InfoCamere. La misura, operativa a partire dal luglio del 2016, consente rispetto alla modalità ordinaria mediante atto pubblico un risparmio medio stimato di 2 mila euro per il solo atto di avvio

Leggi anche > > > Startup innovative: requisiti e vantaggi

Startup innovative: cosa sono?

Le Startup innovative sono società di capitali (Spa, Srl o Srls), che possono essere costituite anche in forma cooperativa, che hanno la residenza in Italia o in un altro paese membro dell'Unione Europea: l'importante è che la sede produttiva si trovi in Italia. Fondamentale l'oggetto sociale: esso dev'essere esclusivamente o prevalentemente rivolto allo sviluppo, alla produzione e alla commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. Per ottenere l'iscrizione nell'apposita sezione del Registro delle Imprese, dedicata alle Startup innovative, è necessario che la società possegga i seguenti requisiti:

  • avere sede in Italia;
  • sviluppare prodotti o servizi innovativi altamente tecnologici;
  • essere stata costituita da non più di 60 mesi dalla data di presentazione della domanda;
  • a partire dal secondo anno di attività, il totale del valore della produzione annua non deve essere superiore a 5 milioni di euro;
  • non deve distribuire utili;
  • non è stata costituita da una fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda.

Infine è necessario il possesso di almeno uno di questi tre requisiti: almeno il 15% delle spese deve essere destinato per ricerca e sviluppo, la forza lavoro deve essere costituita per almeno i 2/3 da laureati magistrali, avere la titolarità, il deposito o la licenza di brevetto industriale per invenzione industriale, biotecnologica, di semiconduttori, di varietà vegetali o titolare di diritti di software originario.

Leggi anche > > > PMI innovative, cosa sono e quali sono i vantaggi?

Startup innovative: l'ufficio AQI

L'ufficio AQI (Assistenza Qualificata alle Imprese) è l'organo che aiuta gli startupper nella delicata fase di rodaggio della nuova modalità di costituzione online. Tramite il proprio ufficio AQI, la Camera di Commercio accompagna l'imprenditore in tutte le tappe del processo: dalla verifica della correttezza del modello alla sua registrazione all'Agenzia delle Entrate, fino alla trasmissione della pratica di Comunicazione Unica al Registro delle Imprese e ogni altra attività necessaria. Per attivare il supporto dell'ufficio AQI della Camera di Commercio è necessario:

La Camera di Commercio provvederà a contattare lo startupper fissando un appuntamento. I vantaggi nell'avvalersi dell'assistenza qualificata dell'AQI consente ai fondatori delle startup innovative di portare a termine la costituzione della società ed eventuali modifiche all'atto costitutivo e allo statuto nel pieno rispetto degli standard legali e formali e con il vantaggio dell'immediata iscrizione nel Registro delle Imprese. Con il supporto della Camera il neo imprenditore ha la certezza che la documentazione prodotta è formalmente corretta e che non necessita di ulteriori modifiche per ottenere l'iscrizione nel Registro delle Imprese e la registrazione fiscale del modello all'Agenzia delle Entrate.

Se la tua azienda possiede i requisiti per l'iscrizione nell'apposito registro delle Startup innovative ma non sai come predisporre la domandachiedi aiuto ai Knower presenti nella nostra Community: scarica l'app e lancia una domanda! È gratis.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag

startupfareimpresaregistrodelleimpreseimpresa

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche..



Oggi parlo di FARE IMPRESA