-->

Sport Bonus, scadenza 23 ottobre

di Know How

in FISCO
Tempo di lettura: 2 min

Scade il 23 ottobre il termine per presentare domanda per lo Sport Bonus: è un'agevolazione, sotto forma di credito d'imposta, riconosciuta a quelle imprese che hanno effettuato donazioni destinate alla ristrutturazione di impianti sportivi pubblici. Disponibile il modulo scaricabile.

Condividi su

L'Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio ha comunicato l'apertura di una "seconda finestra" per poter presentare le domande al fine di usufruire dello Sport Bonus: si tratta di un contributo sotto forma di credito d'imposta per le donazioni effettuate nel 2018 finalizzate ad interventi di restauro e ristrutturazione di impianti sportivi pubblici. L'importo complessivo di 10 milioni di euro, è stato suddiviso in due finestre temporali, dalla durata di 120 giorni l'una. La prima era iniziata il 21 giugno scorso e il 14 settembre è stato pubblicato l'elenco delle imprese che si erano aggiudicate l'agevolazione nel primo turno. Ora, con la conclusione del secondo giro si chiuderanno le finestre temporali per poter beneficiare di questa agevolazione introdotta dalla Legge di Bilancio 2018.

In cosa consiste lo Sport Bonus?

Lo Sport Bonus, come anticipato, è un'agevolazione destinata a quelle imprese che nel corso di quest'anno hanno elargito donazioni per ristrutturare e conservare gli impianti sportivi pubblici. Si tratta di un'ulteriore iniziativa, come quella destinata alla ristrutturazione dei campi di calcio, volta al ripristino del patrimonio delle infrastrutture sportive pubbliche del nostro Paese.
Lo Sport Bonus è riconosciuto, nel limite del tre per mille dei ricavi annui, nella misura del 50% delle donazioni fino a 40 mila euro effettuate nel corso dell'anno solare 2018.
Per poter beneficiare dello Sport Bonus, le donazioni devono essere eseguite dalle imprese utilizzando come metodo di pagamento:

  • bonifico bancario;
  • carte di debito, carte di credito o prepagate;
  • bollettino postale;
  •  assegni bancari e circolari.

Può essere utilizzato in tre quote annuali con il medesimo importo in ogni esercizio finanziario (2018, 2019, 2020), solo in compensazione tramite F24, che deve essere fatto pervenire tramite i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, indicando il codice tributo "6283".

Come effettuare la richiesta?

La domanda per usufruire dello Sport Bonus deve essere inviata tramite posta elettronica PEC all'indirizzo ufficiosport@pec.governo.it, compilando l'apposito modulo per la richiesta. Le domande vanno presentate entro e non oltre il 23 ottobre 2018.
L'Ufficio per lo sport, durante i venti giorni dopo la scadenza del termine, renderà noto sul proprio sito l'elenco completo di tutti coloro che saranno ammessi al beneficio fiscale, seguendo il criterio temporale di ricevimento delle richieste.
Successivamente, in seguito alla pubblicazione della graduatoria, chi ne ha ancora interesse, avrà dieci giorni di tempo per erogare l'importo stabilito nella richiesta in favore del beneficiario indicato, che dovrà comunicare all'Ufficio per lo sport la data e la somma della donazione. Una volta verificata la corrispondenza delle informazioni fornite, l'Ufficio provvederà a pubblicare l'elenco ufficiale dei soggetti a cui sarà riconosciuto il beneficio fiscale.

 

 

Tag

ristrutturazioneagevolazioniimpresacostruzioniincentivisport

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche..



Oggi parlo di FISCO