Condividi su

Sisma Bonus 2019: tutti i dettagli


Il Sisma Bonus 2019 prevede detrazioni IRPEF per lavori di ristrutturazione eseguiti su abitazioni private o immobili ad uso produttivo che riducano il rischio sismico. Le detrazioni, per i lavori eseguiti nelle zone a rischio sismico 1, 2 e 3 sono del 50%, 70% o 80% a seconda del tipo di interventi.

Il Sisma Bonus 2019, prevede delle agevolazioni a favore di coloro che sostengono delle spese per effettuare lavori edilizi su abitazioni private e su immobili ad uso produttivo, eseguendo interventi per l'adozione di misure antisismiche. L'agevolazione consiste nella detrazione IRPEF di una parte delle spese sostenute dalle imposte sui redditi; le detrazioni sono più elevate quando alla realizzazione degli interventi consegue una riduzione del rischio sismico.

Leggi anche > > > Bonus mobili, ristrutturazioni, ecobonus: tutte le proroghe del 2019

Sisma bonus 2019, quali lavori?

Il Sisma Bonus 2019 può essere richiesto per gli interventi:

  • su tutti gli immobili di tipo abitativo;
  • su immobili utilizzati per attività produttive, agricole, professionali, commerciali o non commerciali.

Gli immobili oggetto delle agevolazioni, devono sorgere nelle zone 1, 2 e 3, individuate dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e ritenute quelle a più alto interesse sismico. La spesa massima agevolabile non deve superare i 96 mila euro, ivi comprese le spese effettuate per la classificazione e verifica sismica degli immobili. In questo elenco, ecco la classificazione sismica di tutti i Comuni italiani.

Leggi anche > > >  Ricostruzione post sisma: il Durc di congruità

Sisma bonus, quali detrazioni?

Con il Sisma Bonus 2019 è riconosciuta una detrazione IRPEF nella misura del 50% delle spese ammesse in detrazione, erogata in cinque quote annuali sulle spese sostenute per gli interventi di adeguamento sismico per gli immobili delle zone 1 e 2, classificate rispettivamente come ad altissima e ad alta pericolosità sismica.
Una detrazione superiore al 50%, spetta quando gli interventi comportano una riduzione del rischio sismico. In questo caso la maggiore detrazione, da ripartire sempre in 5 rate annuali di pari importo, è pari al:

  • 70% se dagli interventi deriva una riduzione del rischio sismico con un passaggio a una classe di rischio inferiore;
  • 80% se dalla realizzazione dell'intervento consegue il passaggio a 2 classi di rischio inferiori.

Vuoi maggiori informazioni? Vuoi sapere se puoi usufruire del Sisma Bonus 2019 per effettuare lavori per il miglioramento antisismico della tua casa o della tua unità produttiva? Scarica l'app e chiedi aiuto ai nostri Knower: è gratis!

In un condominio, per lavori sulle parti comuni, qual è il limite massimo della spesa per beneficiare della detrazione prevista dal Sisma Bonus?

Lancia una domanda
Lancia una domanda!

bonus, irpef, terremoto, sisma, ristrutturazione, immobili
Condividi su

Potrebbero interessarti anche...


Sport Bonus 2019: tutti i dettagli

Sport Bonus 2019: tutti i dettagli

di Know How
12 Apr 2019
Vendere casa: e le detrazioni fiscali?

Vendere casa: e le detrazioni fiscali?

di Know How
07 Apr 2019