-->

Legge 104: Home Care Premium 2019

di Redazione

in REDDITO
Tempo di lettura: 2 min

Pubblicato il bando Home Care Premium 2019; il bonus dura 18 mesi e può essere richiesto solo da alcune categorie di soggetti: i dipendenti e i pensionati pubblici, per se stessi oppure per il coniuge convivente, per il parente o affine di primo grado. Domande dal 4 aprile al 30 aprile.

Condividi su

È stato pubblicato il Bando pubblico per il Progetto Home Care Premium Assistenza domiciliare per i dipendenti e pensionati pubblici, per i loro coniugi, parenti e affini di primo grado non autosufficienti. Il Bando è volto ad individuare 30.000 aventi diritto alle prestazioni e ai servizi previsti da questo progetto a decorrere dal 1 luglio 2019 fino al 30 giugno 2022Il contributo massimo erogabile ammonta a 1.050 euro, cifra che si applicherà in prevalenza ai soggetti in condizione di gravissima disabilità e titolari di indennità di accompagnamento. Le domande potranno essere presentate dalle 12 del 4 aprile alle 12 del 30 aprile 2019: ecco come funziona l'Home Care Premium 2019.

Leggi anche > > > Permessi retribuiti Legge 104, a chi spettano?

A chi spetta l'Home Care Premium?

I beneficiari del bonus Home Care Premium sono:

  • i dipendenti pubblici, iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali ed alla gestione magistrale;
  • i pensionati pubblici.

Costoro possono presentare domanda per usufruire del bonus Home Care Premium:

  • per sé stessi;
  • per il coniuge convivente;
  • per un familiare di primo grado (genitore o figlio);
  • per il suocero o la suocera;
  • per i fratelli e le sorelle.

Leggi anche > > > Legge 104: esenzione ticket sanitario

Home Care premium, quali parametri?

La cifra massima di 1.050 euro viene concessa solo in caso di disabilità molto grave, secondo le condizioni necessarie per l'indennità di accompagnamento, e se in possesso di un ISEE sociosanitario non superiore agli 8 mila euro. In questi casi il bonus Home Care Premium prevede anche servizi integrativi erogati dall'ASL sulla base della percentuale di invalidità e l'ISEE:

  • supporto psicologico, fisioterapico e logopedistico;
  • servizi in strutture extra domiciliari;
  • prestazioni presso i centri riabilitativi;
  • trasferimento dell'assistito per specifiche necessità.

In merito agli importi e alle fasce previste per ISEE e livello di disabilità, riassumiamo con la seguente tabella:

ISEE Disabilità gravissima Disabilità grave Disabilità media
0 - 8.000 euro 1.050 euro 700 euro 500 euro
8.000 - 16.000 euro 950 euro 600 euro 400 euro
16.000 - 24.000 euro 850 euro 500 euro 300 euro
24.000 - 32.000 euro 750 euro 300 euro 100 euro
32.000 - 40.000 euro 650 euro 100 euro 0
+ 40.000 euro 550 euro 50 euro 0

 

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata dal beneficiario, ovvero dal titolare delegato, esclusivamente per via telematica sul sito dell'INPS. La procedura per l'acquisizione della domanda sarà attiva dalle 12 del 4 aprile alle 12 del 30 aprile 2019

Tag

disabilidirittiinpsbonus

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di REDDITO