Condividi su

Bonus Sud, l'incentivo occupazione per il Mezzogiorno


Rifinanziato anche per il biennio 2019 - 2020 l'incentivo che favorisce l'occupazione nelle regioni del Mezzogiorno: si chiama Bonus Sud e prevede uno sgravio del 100% dei contributi previdenziali a favore dei datori di lavoro, per un importo massimo di 8.060 euro l'anno. Leggi tutti i dettagli.

Confermato anche per il 2019 il c.d. "Bonus Sud": l'incentivo per favorire l'occupazione nelle regioni del Mezzogiorno è stato infatti rifinanziato dalla Legge di Bilancio 2019. La misura prevede uno sgravio del 100% dei contributi previdenziali a favore dei datori di lavoro, per un importo massimo di 8.060 euro su base annua, che assumono lavoratori a tempo indeterminato.

Leggi anche > > > Resto al Sud 2019: ecco i nuovi requisiti

Bonus Sud: quali requisiti?

Per poter usufruire dell'incentivo occupazione è necessario che le aziende interessate operino esclusivamente nelle regioni del Mezzogiorno, e più nello specifico:

  • nelle regioni "meno sviluppate" (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia);
  • nelle regioni "in transizione" (Abruzzo, Molise e Sardegna).

Lo sgravio del 100% contributi previdenziali viene applicato a favore di tutti i datori di lavoro privati che stipulano contratti di lavoro a tempo indeterminato tra il 1 gennaio 2019 e il 31 dicembre 2020. I lavoratori assunti devono:

  • avere un'età compresa tra i 16 e i 34 anni ed essere senza occupazione;
  • avere più di 35 anni ed essere senza lavoro retribuito da almeno 6 mesi.

Il Bonus Sud è cumulabile anche con l'incentivo strutturale per i giovani lavoratori under 35 previsto dal Decreto Dignità: infatti i datori di lavoro che risiedono in una delle regioni menzionate ed assuma un giovane con meno di 35 anni d’età, può cumulare il bonus under 35 fino al 100%, anziché il 50% come previsto dalla legge.

Bonus Sud: quale incentivo per le aziende?

Per quanto riguarda la misura dell'incentivo per favorire l'occupazione nelle regioni del Mezzogiorno, alle aziende è riconosciuto uno sgravio contributivo del 100% per un importo massimo di 8.060 euro su base annua. La fruizione dell'incentivo avviene su base mensile: ogni datore di lavoro può porre a conguaglio ogni mese 671,66 euro. Il Bonus Sud è riconosciuto per le assunzioni con:

  • contratto a tempo indeterminato;
  • apprendistato professionalizzante o di mestiere;
  • trasformazione a tempo indeterminato di contratti a tempo determinato.

Sono esclusi invece dall'incentivo occupazione:

  • i contratti per i lavoratori domestici;
  • il lavoro occasionale;
  • l'apprendistato per la qualifica e il diploma professionale;
  • l'apprendistato di alta formazione e di ricerca.

 

Se nel corso dell'anno di godimento dell'incentivo si ha una riduzione della percentuale oraria di lavoro del lavoratore agevolato, può essere utilizzato l'importo massimo autorizzato?

Lancia una domanda
Lancia una domanda!

lavoro, contrattodilavoro, incentivi, impresa, leggedibilancio2019, bonus
Condividi su

Potrebbero interessarti anche...


ASD e rendiconto annuale: vademecum per l'approvazione

ASD e rendiconto annuale: vademecum per l'approvazione

di Luca Domenico Chiacchiari
16 Apr 2019