Condividi su

Basta debiti, ecco la soluzione


Non aspettare inutilmente che le società di recupero credito ti aggrediscano e turbino la tua famiglia: se sei in ansia per debiti che non puoi pagare e hai paura di perdere la casa, la legge ti dà una via d'uscita. Con le procedure previste, paghi quello che puoi e poi sei libero per sempre. Ecco come.

Dai debiti è possibile uscire: se sei perseguitato dall'Agenzia delle Entrate-Riscossione (ex Equitalia) che ti invia raffiche di notifiche di pagamento, forse ti conviene leggere questo articolo. Le persone sommerse dai debiti, alcuni dei quali anche illegittimi, e che sono in difficoltà economica, hanno diritto a riprendersi la propria vita e la propria dignità: è la legge che lo permette. Ecco come fare per trovare una soluzione ai propri debiti.

Basta debiti, la legge sul sovraindebitamento

Se sei aggredito dalle banche e hai paura di perdere la casa, oppure non riesci più a pagare un finanziamento e sei costantemente minacciato con pignoramenti e altre procedure aggressive, devi sapere che c'è la soluzione per risanare la tua situazione: infatti singoli individui, famiglie e professionisti possono risolvere la propria crisi e trovare un accordo con i creditori, che sia il Fisco, le banche o istituti finanziari. Tutto ciò è possibile grazie alla legge sul sovraindebitamento, una specie di "procedura fallimentare" per le persone che prevede:

  • scadenze e modalità di pagamento dei creditori;
  • eventuali garanzie rilasciate per estinguere i debiti;
  • le modalità per l'eventuale liquidazione dei beni.

Si tratta dunque di una procedura guidata che evita di essere perseguitati a vita dai creditori: la legge sul sovraindebitamento vuole aiutare le persone a liberarsi dai debiti pagando ciò che possono e consentire ai creditori di riscuotere, nei limiti del possibile, ciò che gli spetta. Quindi è una soluzione che conviene a tutti: al debitore, in quanto riesce a trovare una via d'uscita e a ridurre il proprio debito tentando di accontentare tutti i creditori; i creditori, da parte loro, preferiscono ottenere almeno una parte del credito piuttosto che niente.

Leggi anche > > > Legge salva suicidi, ecco come estinguere i debiti

Basta debiti, come liberarsi

Come bisogna fare quindi per liberarsi dalla persecuzione dei creditori? Come evitare di svendere la casa per pagare i debiti o, peggio, di perderla all'asta?
La soluzione è quella di proporre ai creditori (Fisco, banche o istituti finanziari) un accordo che deve prevedere scadenze e modalità di pagamento, che indichi eventuali garanzie e una lista di beni da vendere, con il cui ricavato verranno estinti i debiti. La legge prevede due procedure:

  • l'accordo di ristrutturazione dei debiti, che può essere presentato da alcuni tipi di enti o imprese non fallibili oppure da persone che hanno debiti sia privati che aziendali;
  • il piano del consumatore, che consiste in una proposta di pagamento rateizzato dei propri debiti; può anche prevedere la vendita di una parte del patrimonio e una sensibile diminuzione della somma totale dei debiti.

Per avviare una di queste procedure, bisogna depositare presso il Tribunale della propria città la richiesta di nomina di un Organismo di Composizione della Crisi (OCC) al quale sottoporre il piano di ristrutturazione dei debiti. Ottenuto l'ok da parte dell'OCC e fissata l'udienza, il Giudice deciderà nel merito; in caso di esito positivo, il debitore deve mettere immediatamente in esecuzione il programma presentato.

Leggi anche > > > Sovraindebitamento, cos'è e a chi si rivolge

Basta debiti, una vita libera

I benefici che offre la legge per liberarsi dai debiti, attraverso le procedure di sovraindebitamento che ti abbiamo appena descritto, sono immediati: innanzitutto vengono sospese tutte le azioni aggressive che sono state intraprese nel frattempo dai creditori. Se ad esempio la tua casa è già all'asta, e il Tribunale accetta una delle procedure di sovraindebitamento, il bene immobile viene subito rilasciato.
Un altro grosso vantaggio è lo stralcio dei debiti, cioè un forte sconto sulla cifra totale: se devi sborsare una somma che non potrai mai pagare, è inutile perseguitarti a vita; verrà stabilito un tetto massimo, che è quello che ti puoi permettere di pagare. Mediamente gli sconti, grazie a queste procedure, arrivano anche fino al 60%.
Il beneficio più grande è quello finale: si chiama "esdebitazione", cioè la liberazione totale e definitiva da tutti i debiti, con la possibilità di cancellare il proprio nome dalle liste dei cattivi pagatori e con l'opportunità di accedere nuovamente al credito.
Un nuovo inizio e una nuova vita, quindi: trovare la soluzione per liberarsi per sempre dai debiti è possibile, basta volerlo e agire in tempo.

Ho chiuso anni fa un'attività commerciale e sono tutt'ora perseguitato dalla banca che mi ha pignorato una parte del mio attuale stipendio; inoltre l'Agenzia delle Entrate mi ha notificato un avviso di accertamento per 80 mila euro, che non potrò mai pagare. C'è un modo per uscirne?

Lancia una domanda
Lancia una domanda!

fallimento, tributi, agenziadelleentrate, rottamazione
Condividi su

Potrebbero interessarti anche...


Cassa integrazione: cos'è e come funziona?

Cassa integrazione: cos'è e come funziona?

di Giovanni Guglielmo Crudeli
13 Mag 2019