-->

Bando ISI INAIL: finanziamenti a fondo perduto per la sicurezza sul lavoro

di Know How

in AZIENDA
Tempo di lettura: 2 min

L'INAIL mette a disposizione oltre 300 milioni di euro per elargire finanziamenti a fondo perduto a quelle imprese, in possesso dei requisiti, che investono in sicurezza sul lavoro. Ecco tutti i dettagli del Bando ISI INAIL per arrivare pronti al "click day", previsto a partire dal 6 giugno 2019.

Condividi su

Si chiama Bando ISI INAIL ed è un'iniziativa promossa dall'INAIL, che a partire dal 2010 ha messo complessivamente a disposizione oltre due miliardi a fondo perduto per le imprese che investono in sicurezza sul lavoro. Tra l'11 aprile e il 30 maggio 2019 la compilazione online delle nuove domande. Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

Leggi anche > > > Amianto o eternit, come smaltirlo?

Che cos'è il Bando ISI INAIL?

Il Bando ISI INAIL è un'iniziativa che prevede dei finanziamenti a fondo perduto, erogati dall'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul lavoro, alle imprese iscritte alla Camera di Commercio. Finalità di questa misura è quella di:

  • incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e della sicurezza sul lavoro;
  • incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore agricolo per l'acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e ridurre il rischio di infortuni.

L'ultimo Bando ISI INAIL, inoltre, prevede una novità importante: uno specifico asse di finanziamento interamente dedicato ai progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

Bando ISI INAIL: quali finanziamenti?

Alle imprese in possesso dei requisiti spettano finanziamenti a fondo perduto per la copertura del 65% dei costi di intervento finalizzati al miglioramento della sicurezza sul lavoro; la spesa ammissibile va da un minimo di 5 mila euro fino a un tetto massimo di 130 mila euro. I progetti agevolabili riguardano:

  • gli investimenti atti a migliorare le condizioni di salute e di sicurezza sul lavoro;
  • l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • la bonifica da materiali contenenti amianto.

Bando ISI INAIL: quali requisiti?

Per poter partecipare al Bando, le imprese che presentano la domanda per ottenere i contributi a fondo perduto devono:

  • avere la sede dell'unità produttiva nella Regione o Provincia dove viene presentata la domanda;
  • essere iscritte presso il Registro delle Imprese o all'albo degli artigiani;
  • essere nel libero e pieno esercizio dei propri diritti;
  • essere in regola con il DURC;
  • non aver fatto richiesta di altri incentivi pubblici per lo stesso progetto;
  • rispettare le condizioni della normativa comunitaria sugli aiuti de minimis.

Bando ISI INAIL: il click day

La presentazione delle domande di accesso ai finanziamenti a fondo perduto, come per i bandi precedenti, avverrà in modalità telematica secondo 3 fasi consecutive:

  • dal prossimo 11 aprile fino alle ore 18 del 30 maggio 2019, accesso alla procedura online e compilazione della domanda sul sito internet www.inail.it;
  • invio della domanda online nei giorni e orari di apertura dello sportello informatico, il cosiddetto "click day", che saranno pubblicati sul sito dell'INAIL a partire dal 6 giugno 2019;
  • conferma della domanda online tramite l'invio della documentazione indicata nell'avviso pubblico per la specifica tipologia di progetto.

Modulistica

 

Tag

sicurezzalavoroimpresaagevolazioniincentivi

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche..

Sicurezza sul lavoro: incentivi a fondo perduto

di Luca Domenico Chiacchiari
16 marzo 2019    0
sicurezza, lavoro, impresa, agevolazioni, incentivi


Oggi parlo di AZIENDA