-->

Rent to Buy: locare per acquistare

di Know How

in CASA
Tempo di lettura: 1 min

Una particolare soluzione di compravendita immobiliare, utile ad acquirente e all'impresa costruttrice: il primo può iniziare a pagare in modo dilazionato e avere immediatamente la disponibilità dell'immobile, l'impresa può metterlo immediatamente a rendita attraverso la locazione.

Condividi su

Il Rent to Buy è un contratto tipico che prevede, a fronte del pagamento di canoni, l'immediata concessione del godimento di un immobile, con diritto per il conduttore di acquistarlo entro un termine determinato, imputando al corrispettivo del trasferimento la parte di canone indicata nel contratto.

Lo scopo di questa tipologia di contratto è quello di agevolare e preparare la vendita di immobili attraverso un'operazione basata su due contratti collegati stipulati in momenti diversi:

  • prima il vero e proprio contratto di Rent to Buy, in cui si attribuisce ad un soggetto il godimento dell'immobile che questi ha intenzione di acquistare;
  • successivamente la vendita che non differisce da un normale contratto di vendita: quest'ultima è, però, eventuale perché subordinata al fatto che il conduttore eserciti il diritto d'acquisto contrattualmente previsto.

Il Rent to Buy è regolato dall'art. 23 del DL 133/2014 convertito in legge dalla L. 164/2014, in vigore dal 13 settembre 2014.

I vantaggi del Rent to Buy

Il contratto di rent to buy presenta vantaggi per entrambe le parti, soprattutto in momenti di crisi del mercato immobiliare.

Il futuro acquirente può:

  • acquistare l'immobile pagandone il prezzo in modo dilazionato, pur avendone immediatamente la disponibilità;
  • rimandare la decisione se acquistare o meno l'immobile, dopo averlo utilizzato a titolo di locazione;
  • ottenere facilitazioni nella richiesta di un mutuo;
  • posticipare il momento per versare le imposte sull'acquisto;
  • disporre di maggior tempo per vendere l'immobile che intende sostituire con quello oggetto del futuro acquisto;
  • se non è stipulata la vendita, recuperare una parte di quanto speso.

Il venditore, soprattutto se è un'impresa costruttrice, in primo luogo riesce a trovare più facilmente l'acquirente degli immobili. Inoltre può mettere immediatamente a rendita l'immobile attraverso la locazione, evitando il danno da invenduto e alleggerendosi delle spese di gestione ordinaria che sono a carico del conduttore.

 

 

Tag

immobiliareimmobilicompravenditacostruzioni

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche..



Oggi parlo di CASA