-->

ENASARCO: prestazioni previdenziali per gli agenti

di Know How

in
Tempo di lettura: 1 min

Le prestazioni previdenziali che Enasarco assicura agli agenti: pensione di vecchiaia, pensione anticipata, pensione di inabilità permanente, pensione di invalidità permanente parziale e ai superstiti.
 

Condividi su

ENASARCO assicura agli agenti le seguenti prestazioni previdenziali:

  • Pensione di vecchiaia;
  • Pensione anticipata;
  • Pensione di inabilità permanente;
  • Pensione di invalidità permanente parziale e ai superstiti.

Pensione di vecchiaia        

Il diritto ad una pensione annua di vecchiaia spetta agli agenti che:

  • abbiano almeno 67 anni di età;
  • abbiano maturato almeno 20 anni di anzianità contributiva;
  • raggiungano una determinata soglia (pari a 92), data dalla somma tra l’età anagrafica e l’anzianità contributiva posseduta.

Pensione anticipata

Dal 1° gennaio 2017 gli agenti uomini (dal 2021 le agenti donne) possono chiedere l’anticipazione della pensione di vecchiaia, di uno o due anni, se hanno almeno 65 anni compiuti di età e almeno 20 anni di anzianità contributiva e se la somma tra gli anni compiuti di età anagrafica e di anzianità contributiva risulta almeno pari a 90. In tal caso, l’ammontare della pensione anticipata è ridotto, in via permanente, nella misura del 5% per ciascuno degli anni di anticipazione rispetto all’età anagrafica altrimenti necessaria per maturare il diritto alla pensione di vecchiaia.

Pensione di inabilità

La pensione di inabilità permanente viene liquidata all’agente, divenuto permanentemente ed assolutamente invalido, che ha cessato perciò tutti i rapporti di agenzia e che può far valere almeno 5 anni di anzianità contributiva di cui uno almeno nell’ultimo quinquennio. Tale pensione è calcolata secondo i criteri con cui si calcola la pensione di vecchiaia, in base agli anni per i quali siano stati effettivamente versati i contributi.

Pensione di invalidità

Gli agenti in possesso dei seguenti requisiti, hanno diritto ad una pensione di invalidità permanente parziale:

  • un grado di invalidità pari almeno a 2/3 (67%) di riduzione della capacità lavorativa;
  • un minimo di 5 anni coperti da contributi obbligatori, di cui almeno 3 versati nell’ultimo quinquennio.

Pensione ai superstiti

E’ prevista una pensione ai superstiti che può essere:

  • indiretta, in caso di morte di agente non titolare di pensione in possesso del requisito contributivo per il pensionamento di vecchiaia o, in alternativa, di almeno 5 anni di anzianità contributiva di cui uno nel quinquennio precedente il decesso.
  • di reversibilità, in caso di morte di agente già pensionato.

Hanno diritto alla pensione ai superstiti il coniuge, i figli, i genitori, i fratelli e sorelle, nei limiti indicati dal Regolamento ENASARCO.

Per ottenere maggiori informazioni in merito ai trattamenti previdenziali, scarica e registrati su Know How, dove puoi fare domande senza impegni ad esperti del ramo economico e legale.

Tag

previdenzaagentidicommerciopensione

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche..



Oggi parlo di