Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Volontariato: in arrivo il primo bando del Corpo Europeo di Solidarietà

Volontariato: in arrivo il primo bando del Corpo Europeo di Solidarietà

Volontariato: in arrivo il primo bando del Corpo Europeo di Solidarietà

Ammonta a oltre 138 milioni di euro il fondo a cui attingerà il primo bando frutto del programma Corpo Europeo di Solidarietà 2021-2027, il cui scopo ultimo è di mettere in condizione oltre 275 mila giovani di poter operare a sostegno del sociale con progetti di volontariato e solidarietà.



Il programma Corpo Europeo di Solidarietà 2021-2027 può contare su un plafond di oltre un miliardo di euro e questo è solo il primo di altri bandi che andranno ad allargare la platea dei giovani coinvolti in progetti di volontariato e solidarietà sociale, organizzati direttamente da loro, quindi senza la mediazione di enti statali o comunque a partecipazione pubblica. Per questo primo bando è stato istituito un fondo di 138 milioni di euro.

Quali progetti possono accedere al bando?

I progetti che è possibile presentare per partecipare al bando sono diversi e sostanzialmente si suddividono in progetti di volontariato oppure di solidarietà, a sostegno delle fasce più deboli. In realtà i termini dei progetti sono stati lasciati abbastanza generici, proprio per dare l’opportunità di partecipare con idee anche molto diverse tra di loro, del resto gli ambiti in cui si necessità di maggiore supporto umanitario sono molteplici. In ogni caso, le tipologie di progetto sono le seguenti:

  1. Progetti di solidarietà;
  2. Progetti di volontariato;
  3. Gruppi di volontariato per settori ad alta priorità;
  4. Marchio di qualità per le attività di volontariato legate alla solidarietà;
  5. Marchio di qualità per il volontariato nel settore degli aiuti umanitari.

Chi può presentare un progetto?

Premesso che il primo step necessario è quello di essere registrati al portale del Corpo Europeo di Solidarietà, i progetti possono essere presentati sia da enti pubblici che semplici privati, in quest’ultimo caso organizzati in gruppi. Il requisito fondamentale, sia si tratti di organismo pubblico che di privati, è avere la sede in uno dei 27 stati membri dell’UE. È pur vero che vi sono iniziative e casi in cui sono ammessi anche soggetti extra UE, ad esempio è il caso dei paesi candidati a entrare in Europa, come la Turchia e la Macedonia del Nord, oppure l’Islanda e il Liechtenstein, che figurano come paesi EFTA/SEE. Per alcune tipologie di progetti, è possibile l’accesso anche di paesi terzi non associati.

Quali sono le scadenze?

Vi è da ricordare che le scadenze sono previste in un range di date che va dal 28 maggio fino al 5 ottobre 2021.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • user-avatar.png

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion. Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.