-->

Rottamazione e Saldo e Stralcio: tutte le proroghe per coronavirus

di Redazione

in FISCO
Tempo di lettura: 1 min

Il Decreto Cura Italia emanato lo scorso 17 Marzo 2020 per fronteggiare l’emergenza economica a causa del Coronavirus, ha imposto anche una serie di proroghe a numerosi pagamenti in scadenza.

Condividi su

In questa situazione confusa causata dall’emergenza del Covid-19, orientarsi sulle tante novità introdotte giorno dopo giorno dal Governo, non è cosa semplice. La possibilità offerta da strumenti tecnologici come Know How, che permette di contattare professionisti di tutta Italia senza muoversi da casa, risulta molto importante per ottenere risposte ai propri dubbi.

 

La proroga di 3 mesi

Ad esempio, la questione delle proroghe per quanto riguarda le rate di rottamazione ter e del saldo e stralcio segue delle linee differenti, a seconda del tipo di rata.

Nello specifico le rate interessate sono:

  1. Quella con termine 28 febbraio 2020 ovvero rata per il pagamento della rottamazione ter e della rata delle definizione agevolata dei debiti per risorse dell’Unione Europea;
  2. Quella con scadenza 31 marzo 2020 ovvero la seconda rata del saldo e stralcio.

Per queste rate vale la proroga di 3 mesi.

 

La proroga di 2 mesi

La proroga di due mesi, invece, è stata riconosciuta per i seguenti pagamenti:

  1. Il versamento della terza rata per i contribuenti che si sono avvalsi della rottamazione per i pagamenti che vanno dal 2000 al 31 dicembre 2017, la cui scadenza naturale era fissata al 28 febbraio 2020;
  2. La rata per i contribuenti che non avevano versato le precedenti rate della rottamazione entro il 7 dicembre 2018 e che si sono poi avvalsi della rottamazione ter, la cui scadenza naturale era fissata al 28 febbraio 2020;
  3. La rata scaduta il 28 febbraio per i ripescati del saldo e stralcio;
  4. La rata scaduta il 28 febbraio 2020 a favore di risorse dell’Unione Europea;
  5. La seconda rata del saldo e stralcio in scadenza il 31 marzo 2020;

 

Quando si dovrà pagare?

Tutte le rate prorogate andranno saldate entro il 1 giugno 2020 salvo altre indicazioni. Vale la pena ricordare che il mancato pagamento anche di una sola rata farà decadere i benefici della rottamazione ter e del saldo e stralcio.

 

Altre tipologie di rate programmate con l’agenzia della riscossione

La situazione non è dissimile per coloro che abbiano programmato con l’agente della riscossione dei piani dilazione per vecchie cartelle di pagamento. In effetti, per le rate in corso con l’agente della riscossione, stando al Decreto del 17 marzo 2020, in scadenza tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020, sono prorogate al 30 giugno 2020.

Per essere precisi si parla di sospensione di tutte le rate nel periodo compreso di cui sopra, con la necessità che queste rate siano coperte in un’unica soluzione entro la fine di giugno. Il Decreto, evidenzia anche che chi ha già pagato non  ha diritto al rimborso.

 

A quale professionista rivolgersi?

Per analizzare il tuo caso specifico e fare ulteriori domande, scarica gratuitamente e senza impegni futuri l’app di Know How, per entrare in contatto con i tanti Commercialisti e Tributaristi d’Italia. In area economica e legale trovi anche tanti altri consulenti e professionisti come Avvocati, Consulenti Aziendali, Consulenti del Lavoro a cui fare le tue domande.

Tag

Covid-19Rottamazione TerSaldo e Stralcio

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di FISCO