Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Riduzione dei contratti di locazione: contributi per privati, imprese ed Enti

Riduzione dei contratti di locazione: contributi per privati, imprese ed Enti

Riduzione dei contratti di locazione: contributi per privati, imprese ed Enti

In questa situazione economica precaria, il rischio di non poter incassare i redditi da locazione è molto alto. Il locatore può decidere su uno sconto da recuperare con un contributo statale a fondo perduto. Quali sono le condizioni per accedere all'agevolazione? Chi sono i beneficiari?



È stata istituita una norma che prevede un contributo a fondo perduto per tutti i locatori che, sui contratti attivi, riducono il canone di locazione.

A chi si rivolge?

A tutti i locatori, privati, enti o imprese, che hanno dei contratti di locazione attivi al 28 ottobre 2020. Il contributo è auspicabile in particolare per coloro che temono di non poter recuperare gli affitti dai propri locatari, tenendo conto che i redditi derivanti da contratti di locazione concorrono comunque a formare il reddito anche se non percepiti.

Quali sono le condizioni per accedere al contributo?

Sono le 3 le condizioni da rispettare:

  1. Il locatore deve concedere una riduzione del canone;
  2. L’immobile deve trovarsi i uno dei comuni ad alta tensione abitativa;
  3. L’immobile dev’essere adibito ad abitazione principale da parte del locatario.

Il locatore deve concedere un minimo di riduzione del canone?

No, non è prevista una misura minima né una massima. La scelta è totalmente in capo al locatore.

Qual è il limite massimo rimborsabile?

Il locatore può ottenere al massimo 1200 euro annui per ogni singolo contratto e questo contributo può coprire al massimo il 50% della riduzione del canone.

La percentuale del 50% è fissa o può subire delle variazioni?

Può subire delle variazioni sulla base delle richieste pervenute. Non può essere superiore ma può scendere progressivamente fino a coprire tutte le richieste di contributo.

Come avviene la presentazione della domanda?

Tramite l’Agenzia delle Entrate.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg
    Redazione Know How  Reply

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.