Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Regioni del sud: contributi e agevolazioni per le imprese già costituite

Regioni del sud: contributi e agevolazioni per le imprese già costituite

Regioni del sud: contributi e agevolazioni per le imprese già costituite

Agevolazioni in forma di contributo a fondo perduto e finanziamento agevolato per le imprese già costituite del sud Italia. Quali sono le regioni interessate? Chi può beneficiare delle agevolazioni? Quali sono i settori in cui operare? A quanto ammonta il contributo a fondo perduto?



Le Regioni del sud Italia hanno nella cultura e nel turismo una risorsa di grande importanza economica, che necessita di essere meglio organizzata e sfruttata per consentire la creazione di nuovi posti di lavoro e il rilancio dell’economia.

Anche per questo Invitalia ha dato vita all’azione Cultura Crea, un programma di sostegno economico alle imprese dell’industria culturale, del turismo e del settore manifatturiero, già operative ma che intendono rafforzare la loro posizione.

A chi si rivolge?

Alle micro, piccole e medie imprese costituite da almeno 36 mesi oppure cooperative costituite da almeno 36 mesi e che in entrambi i casi siano operative nei seguenti settori:

  1. Cultura;
  2. Turismo;
  3. Spettacolo;
  4. Arte e creatività;
  5. Manifattura tipica locale.

L’obbiettivo di queste imprese, nonché lo scopo dell’azione Cultura Crea, dev’essre quello di voler rafforzare la presenza nel settore in cui operano, attraverso il miglioramento dei servizi e della produzione aziendale.

Quali progetti imprenditoriali si possono presentare?

Sono 3 le linee imprenditoriali su cui è possibile presentare un progetto innovativo.

  1. Servizi per la fruizione turistica e culturale;
  2. Promozione e comunicazione finalizzate alla valorizzazione delle risorse culturali;
  3. Recupero e valorizzazione di produzioni tipiche locali.

In quali Regioni è necessario avere la sede?

L’azione Cultura Crea promossa da Invitalia si rivolge alle aziende che operano nei Comuni inseriti negli elenchi delle aree di attrazione culturale delle seguenti Regioni:

  1. Basilicata;
  2. Calabria;
  3. Campania;
  4. Puglia.

A quanto ammonta l’agevolazione?

L’intera azione Cultura Crea può finanziare, per ogni singolo progetto, fino a 500.000 euro comprensivi di spese di investimento e spese di gestione.

In cosa consistono le agevolazioni?

Ogni progetto presentato può ottenere due tipologie di beneficio:

  1. Un finanziamento agevolato a tasso zero a copertura del 60% delle spese ammissibili, per cui non è necessario fornire alcuna garanzia.
  2. Un contributo a fondo perduto che copre il 20% delle spese ammissibili.

È vero che sono previste delle premialità aggiuntive?

Sì, esatto. La premialità aggiuntiva permette di estendere la copertura delle agevolazioni dall’80 fino al 90% delle spese ammissibili. Questo premio può essere ottenuto da imprese femminili, giovanili o in possesso del rating di legalità.

Come si presenta la domanda?

La domanda si può presentare esclusivamente online.

Quali sono le spese ammissibili?

Le spese ammissibili comprendono:

  1. Acquisto di macchinari, impianti ed attrezzature;
  2. Acquisto di programmi informatici, brevetti e licenze.

Inoltre, solamente per le imprese consolidate e i soggetti del terzo settore, sono ammissibili anche i seguenti costi:

  1. Personale interno qualificato;
  2. Servizi per tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC);
  3. Consulenze esterne specialistiche.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg
    Redazione Know How  Reply

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.