-->

Regione Sardegna: 3 bandi per sostenere il cinema

di Redazione

in FINANZIAMENTI E INVESTIMENTI
Tempo di lettura: 2 min

Fare impresa con la cultura: un concetto che la Regione Sardegna sposa appieno, emanando 3 bandi per favorire la cultura del Cinema. A chi si rivolge? Quali garanzie richieste? È vero che sono ammesse anche scuole e università? Rispondiamo ad alcune domande che abbiamo ricevuto sull'argomento.

Condividi su

L’economia di una Regione dipende anche dall’attenzione che viene riservata nei confronti delle imprese che lavorano nella cultura, ed è sicuramente con questa motivazione che la Regione Sardegna ha emanato contemporaneamente 3 differenti bandi che puntano tutti al medesimo obbiettivo, ovvero incentivare la cultura del Cinema su tutta l’isola.

 

Qual è lo scopo dei 3 bandi?

Abbiamo pensato di riunire i 3 bandi in un unico discorso in quanto gli obbiettivi, benchè con diverse declinazioni, sono sostanzialmente i medesimi: favorire l’attenzione verso il Cinema attraverso un potenziamento dell’offerta didattica all’interno di scuole, istituti pubblici e privati, e nelle Università, oppure attraverso l’organizzazione di studi, ricerche e progetti di ricerca e sperimentazione sui nuovi linguaggi audiovisivi.

 

A chi si rivolgono i 3 bandi?

I beneficiari, anche in questo caso, vanno distinti per tipologia di bando. In generale i beneficiari sono:

  1. Università, scuole pubbliche e private, e istituti che abbiano una comprovata esperienza di 3 anni nella didattica del cinema.
  2. Organismi pubblici e privati, consorzi pubblici e privati ove almeno un componente abbia almeno 3 anni di comprovata esperienza nel medesimo settore oggetto del bando.

 

Quali sono i requisiti per essere ammessi?

Su questo aspetto non vi sono grandi differenze, tra i diversi bandi. In generale, il richiedente deve essere in regola con i pagamenti dei contributi e delle previdenza (INPS, INAIL, DURC Regionale), avere sede nella Regione Sardegna, e svolgere attività sempre sul territorio regionale.

 

È richiesta una compartecipazione finanziaria?

Si, sia per gli enti pubblichi che per i privati. La compartecipazione dev’essere del 20% rispetto al totale del costo del progetto.

 

I 3 bandi hanno scadenze differenti?

No, per entrambi la scadenza è fissata alle ore 13:00 del giorno 6 Ottobre 2020.

 

Come si presenta la domanda?

Esclusivamente via PEC, inviando tutti i documenti che ciascuno dei 3 bandi richiede di compilare.

 

Come avviene la concessione del contributo?

Premesso che verrà formata una graduatoria sulla base di un’analisi qualitativa e formale. Il contributo verrà erogato in due differenti fasi:

  1. Un acconto del 70%;
  2. Un saldo del 30% al momento della presentazione della rendicontazione finanziaria.

 

Sono un soggetto privato, dovrò fornire qualche garanzia economica?

Si, i soggetti privati, a differenza di quelli pubblici, dovranno presentare una fideiussione bancaria o una garanzia fideiussoria assicurativa di pari importo richiesto.

 

Sono già stati pubblicati i bandi, sono reperibili in rete?

Certamente, i bandi sono disponibili sul sito della Regione Sardegna. Tuttavia puoi accedere ad ogni singolo bando cliccando su quello rivolto ai privati, oppure ai due bandi rivolti alla formazione nel settore pubblico, ovvero quello per le scuole e quello per le Università.

 

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'articolo di oggi, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare il tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





Tag

Contributi alle ImpreseRegione SardegnaCinema

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di FINANZIAMENTI E INVESTIMENTI