Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Professioni digitali: quali sono le più richieste?

Professioni digitali: quali sono le più richieste?

Professioni digitali: quali sono le più richieste?

Dedichiamo sempre molto spazio ai nuovi mestieri e oggi ci soffermiamo, in maniera generica per il momento, sulle professioni che interessano il mondo digitale. Quali sono le 3 professioni più richieste e quali le caratteristiche di ognuna?



Per digitale intendiamo tutte quelle professioni che hanno a che fare prevalentemente con le dinamiche del web.

Chiaro che non intendiamo affrontare il tema analizzando ogni singola professione del web: del resto il web si apre a innumerevoli possibilità lavorative e la cosa sarebbe piuttosto complicata. In futuro, in ogni caso, torneremo a parlare delle singole professioni. Per il momento, analizzeremo in maniera generale alcune figure essenziali, in particolare quelle che operano nel digital marketing. Fare marketing, nel senso tradizionale del termine, vuol dire attuare delle azioni utili a sostenere la visibilità di qualcosa o qualcuno. Il sostantivo "digital" non fa altro che contestualizzare le medesime azioni in un ambito più specifico e circoscritto: il web.

Perchè è così importante quest’attività? E perchè vi sono così tante figure richieste dal mercato? La risposta è più ovvia di quanto non si possa pensare: le opportunità offerte dal web consentono ad un numero maggiore di persone e aziende di ottenere il proprio spazio e di poter lavorare sulla visibilità dei propri prodotti, complice un costo di gestione molto più accessibile rispetto ai canali offerti dal marketing tradizionale. Tale costo di gestione “più accessibile” porta un numero maggiore di aziende a interessarsi alle possibilità offerte dal marketing. Ovviamente non tutte, per dimensione e caratteristiche, faranno affidamento su professionalità così specifiche (benché sarebbe sempre consigliato se si vuole ottenere il massimo) ma è pur vero che la percentuale di chi ne ha necessità è maggiore rispetto ai tempi del marketing esclusivamente offline.

Come è logico aspettarsi: essendo alta la domanda, anche l'offerta si adegua. Ciò che fa la differenza tra un bravo professionista e uno meno bravo è nella formazione. Non solo intesa come formazione all’apprendimento di una professione specifica ma anche come formazione continua, ovvero come un percorso che il professionista non abbandonerà mai nel corso della sua crescita, oggi a maggior ragione grazie alle tante opportunità dei corsi digitali. In realtà a prescindere dal tipo di professione, possiamo affermare con assoluta certezza che la formazione continua dovrebbe essere uno standard per chiunque voglia ottenere il massimo dalle proprie competenze, anche ampliandole nel corso del tempo.

Ma quali sono le figure professionali più richieste sul web? Tenuto conto che se ne potrebbero citare molte, quelle più quotate sono almeno 3, fortemente complementari tra loro. C’è un aspetto che vale la pena considerare: quando si parla di servizi web, la scelta più diffusa tra le aziende è quella dell’outsourcing, soprattutto in merito allo sviluppo di siti e applicativi per dispositivi mobili. Per le figure professionali qui citate, invece, la buona prassi dovrebbe essere quella di integrarle nello staff aziendale, ovviamente se le dimensioni dell’azienda lo consentono.

La professione digitale per eccellenza negli ultimi anni è sicuramente quella del Social Media Manager. Responsabile della comunicazione aziendale sui canali social, le sue mansioni sono molto trasversali, per questo gli si richiede ottima capacità organizzativa e gestionale ma anche una buona dose di creatività. Gode sicuramente di un vantaggio chi possiede competenze nella lavorazione grafica delle immagini.

Se la tua azienda ha intenzione di mettere su una vera e propria squadra social, allora le soddisfazioni possono essere importanti se al SMM si affianca un Copy Writer. La visibilità in rete è fatta di due aspetti fondamentali: le immagini, in formato statico o video, e i testi. Poter disporre di un professionista della scrittura, può aiutare molto ad aumentare l’engagement con il pubblico, perché è sempre bene tenere a mente l'importanza di un professionista della scrittura, evitando di affidarsi a scrittori improvvisati. Certamente bisogna sottolineare, d’altra parte, che essere un copy non vuole dire soltanto saper scrivere ma anche dimostrare capacità di sapere leggere le tendenze, grazie ad un interesse continuo nei confronti della rete e all’occhio analitico nei confronti del pubblico. Il Copy Writer spesso si troverà a lavorare su prodotti e per aziende con target molto differenti tra di loro: scrivere per un pubblico di millenial non è la stessa cosa che scrivere per i naviganti nati prima degli anni settanta. Banale ma sacrosanto.

L'ultima professione, per ora, da considerare è quella del SEO e SEM Specialist, quella più tecnica tra le 3 che abbiamo brevemente presentato in questo articolo. L’acronimo SEO e SEM indicano rispettivamente Search Engine Optimization e Search Engine Marketing. Questo professionista, per un motivo o un altro, avrà a che fare con i motori di ricerca. Su lato SEO, il suo ruolo è supportare gli sviluppatori e i Copy per ottimizzare il sito e le pagine web che fanno riferimento all'azienda, in modo che siano più apprezzate dai motori di ricerca, lavorando in particolare sulle parole chiave, la loro distribuzione e la struttura delle pagine. Del resto l’acronimo SEO sta a indicare proprio il processo di ottimizzazione per i motori di ricerca delle pagine web di un qualsiasi sito pubblicato in rete. Sul piano SEM, invece, il professionista attuerà tutte le azioni disponibili per realizzare campagne pubblicitarie sul web attraverso i motori di ricerca. La differenza tra SEM e SEO, consiste essenzialmente che nel primo caso il professionista lavorerà con contenuti a pagamento, quindi secondo una logica molto più vicina al marketing tradizionale. Mentre nel secondo caso lavorerà con i contenuti che tecnicamente si definiscono “organici”, nel senso di naturali, per distinguerli da quelli a pagamento. Queste due competenze possono essere appannaggio di un’unica figura ma è altrettanto frequente che vi siano due professionisti ognuno competente su un aspetto o sull’altro.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg
    Redazione Know How  Reply

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.