Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Portatori di handicap: le spese da portare in deduzione

Portatori di handicap: le spese da portare in deduzione

Portatori di handicap: le spese da portare in deduzione

Fisco e spese mediche nell’interesse di portatori di handicap, è una questione che necessita un approfondimento specifico, in quanto la materia è molto più complicata di quanto si potrebbe pensare, soprattutto perché vi sono spese che si possono portare in detrazione e altre in deduzione



Come accennato poc’anzi, la difficoltà dell’argomento in questione nasce dal fatto che le spese sostenute per i portatori di handicap possono andare in deduzione, in taluni casi, oppure dare diritto alla detrazione del 19% dell’imposta lorda.

Come si individuano le spese deducibili?

Per facilitare la comprensione, il primo aspetto è capire bene quali spese si possono dedurre e quali vanno in detrazione. Secondo lo schema seguente, la situazione è questa:

  1. Danno diritto alla deduzione le spese mediche generiche e le spese di assistenza specifica, quando si rivolgono, in quest’ultimo caso, a persone con grave e permanente invalidità. In questo caso, le spese danno diritto alla deduzione anche se sostenute a favore di soggetti non fiscalmente a carico.
  2. Le spese chirurgiche per protesi dentali e sanitarie per quali già spetta la detrazione del 19% sull’imposta lorda.
  3. Le spese per i mezzi di accompagnamento, di locomozione, sollevamento, per i mezzi informatici che favoriscono l’integrazione e l’autosufficienza.

Quali spese, deducibili, si possono considerare di assistenza specifica?

Si considerano di assistenza specifica le seguenti spese:

  1. Spese per il personale qualificato addetto ad attività di animazione e/o di terapia occupazionale;
  2. Spese per il personale con qualifica di educatore professionale;
  3. Spese per il personale di coordinamento delle attività assistenziali di nucleo;
  4. Spese per assistenza infermieristica e riabilitativa;
  5. Spese per il personale in possesso della qualifica professionale di addetto all’assistenza di base o di operatore tecnico assistenziale esclusivamente dedicato all’assistenza diretta della persona.

Vale ricordare che le presenti spese sono interamente deducibili, quindi per l’intero importo speso, a prescindere se il portatore di handicap prenda oppure no l’assegno di accompagnamento. Non solo: la spesa è deducibile anche s effettuata per persona non fiscalmente a carico.

Sono deducibili le spese di ippoterapia e musicoterapia?

Sì, ma a patto che l’esigenza di siffatte cure sia certificata da un medico, e che le cure siano eseguite presso centri specializzati da parte di personale altrettanto specializzato. Quindi bisogna fare molta attenzione ad accertare che il centro e il personale abbiano i requisiti per operare.

Ho sostenuto la spesa per mio cugino ma la fattura è intestata a lui, come fare?

In questo caso è necessario integrare la fattura con un’annotazione dell’importo versato a favore di suo cugino, che può essere l’intero importo della fattura oppure anche solo parte di essa.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.