Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Nuove imprese a tasso zero: nuovi criteri per donne e giovani

Nuove imprese a tasso zero: nuovi criteri per donne e giovani

Nuove imprese a tasso zero: nuovi criteri per donne e giovani

Lo scorso 8 Aprile il MISE ha pubblicato una nuova circolare che introduce alcune interessanti novità per quanto riguarda Nuove Imprese a Tasso Zero, il programma di Invitalia che incentiva la nascita di nuove imprese a favore di donne e giovani. La principale novità è il Fondo Perduto



Che cos’è Nuove Imprese a Tasso Zero?

È un programma di incentivo all’apertura di nuove attività lavorative, a favore di giovani e donne.

Ci sono limiti di età?

Se si tratta di nuove imprese giovani, il limite di età è compreso fra i 18 e i 35 anni. Se si tratta di imprese di donne, invece, non vi sono limiti di età.

In che senso sono ampliati i limiti temporali dell’impresa?

Nel senso che fino alle recenti novità, l’impresa che poteva accedere all’incentivo non doveva essere costituita da più di 12 mesi, mentre ora l’incentivo si apre anche a imprese costituite entro i 5 anni precedenti la presentazione della domanda.

Come è cambiata la forma di agevolazione?

È stato introdotto il fondo perduto che si va a combinare con il rimborso agevolato.

È vero che le imprese più vecchie possono chiedere di più?

Sì è vero. Si parla tecnicamente di imprese mature, ovvero che siano costituite e operative da un minimo di 3 anni fino a un massimo di 5. Per queste imprese, il finanziamento a copertura dell’investimento, può arrivare fino a 3 milioni di euro.

Quant’è il massimale per le imprese costituite da meno di 3 anni?

Le imprese più “giovani”, ovvero costituite da meno di 3 anni, possono chiedere un massimo di 1,5 milioni di euro.

Quali sono i settori incentivati?

Il servizio manifatturiero, i servizi, il commercio e il turismo.

Quanta parte dell’finanziamento può essere coperto dall’incentivo?

Se l’impresa è costituita da meno di3 anni, il finanziamento dell’impresa può essere coperto fino ad un massimo del 90%, di cui il fondo perduto può coprire il 20% mentre la restante parte è un finanziamento agevolato. L’ultimo 10%, invece, è a carico dell’imprenditore/imprenditrice.

Cosa cambia se l’impresa è costituita da almeno 3 anni?

Se l’impresa è costituita da almeno 3 anni ma meno di 5, le possibilità sono le medesime, con la differenza che la parte di fondo perduto non può superare il 15%.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • user-avatar.png

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion. Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.