Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Nuove agevolazioni per acquisto di beni strumentali

Nuove agevolazioni per acquisto di beni strumentali

Nuove agevolazioni per acquisto di beni strumentali

Con la Legge di Bilancio 2021 viene potenziato lo strumento del credito d’imposta per acquisto (anche mediante locazione finanziaria) di beni strumentali.



Con la Legge di Bilancio 2021 viene potenziato lo strumento del credito d’imposta per acquisto (anche mediante locazione finanziaria) di beni strumentali da parte di:

  • Imprese;
  • Professionisti;
  • ASD/SSD;
  • Enti del Terzo Settore.

Le novità riguardano gli acquisti effettuati dal 16.11.2020 al 31.12.2022 e gli investimenti effettuati dal 01.01.2023 al 30.06.2023 a condizione che entro il 31.12.2022 siano stati versati acconti in misura almeno pari al 20%.

Alla luce della nuova normativa l'ammontare del credito d'imposta ed i relativi tempi di utilizzo dipendono da una serie di variabili ovvero:

  • Tipologia del bene acquistato;
  • Ammontare della spesa;
  • Periodo di effettuazione dell'investimento;
  • Fatturato del soggetto beneficiario.

Per poter fruire dell’agevolazione i beneficiari devono:

  • Essere in regola con la normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e al corretto versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori.
  • Conservare le fatture e gli altri documenti relativi all’acquisizione del bene, recanti la dicitura di “bene agevolabile ai sensi dell’articolo 1, commi 1054-1058, L. 178/2020”;
  • Astenersi da alienazione o delocalizzazione del bene fino al 31.12 del secondo anno successivo a quello di entrata in funzione per beni ordinari e fino al 31.12 del secondo anno successivo a quello di avvenuta interconnessione per beni 4.0.

Agli obblighi di cui sopra, in caso di investimenti in beni 4.0, i beneficiari dovranno:

  • produrre una perizia tecnica asseverata o un attestato di conformità da cui risulti il possesso delle caratteristiche tecniche dei beni che danno diritto all'agevolazione e l’avvenuta interconnessione (obbligo perizia assolto con autocertificazione del L.R. in caso di singolo investimento inferiore ad euro 300.000);
  • Effettuare una Comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) secondo modalità da stabilire con apposito DM.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • LucaDomenicoChiacchiari.jpg

    Luca Domenico Chiacchiari da circa 15 anni è titolare dell'omonimo studio professionale a Pescara in Via Falcone e Borsellino n. 26. Svolge consulenza contabile e tributaria per società, imprenditori e professionisti, consulenza civilistico-fiscale in favore di Enti NO profit, redazione di business plan e controllo dei conti nell'ambito di finanziamenti pubblici regionali e nazionali, revisore contabile nell'ambito dei progetti di Formazione Continua alle PMI, è Delegato del Tribunale per gestione Esecuzioni Immobiliari. Sportivo da sempre, da 15 anni assiste ASD, SSD e CIRCOLI ricreativi e culturali del centro Italia, anche in partenariato con importanti Enti ed organizzazioni nazionali come UISP, CSEN, FILJKAM e FISE.