-->

Novità sul Fondo di Garanzia per settore turistico e alberghiero

di Redazione

in AZIENDA
Tempo di lettura: 1 min

Il recente Decreto emanato per fronteggiare l’emergenza coronavirus da un punto di vista economico, dedica attenzione all’accesso delle imprese del settore turistico-alberghiero al Fondo di Garanzia.

Condividi su

Abbiamo già affrontato il tema dell’articolo 49 del Decreto Cura Italia del 17 marzo 2020, dove si elencano alcune novità in merito all’agevolazione del Fondo di Garanzia per le PMI italiane.

A completezza del suddetto articolo è importante fare una precisazione a proposito delle imprese che lavorano nel settore turistico-alberghiero.

Per questi operatori, infatti, che effettuano operazioni di investimento immobiliare con durata minima di 10 anni e di importo superiore ai 500.000 euro, la garanzia del Fondo può essere cumulabile ad altre forme di garanzia reale, senza alcun tipo di limite.

 

A quale professionista rivolgersi?

Se hai bisogno di assistenza per il tuo caso specifico, scarica l’app di Know How dove puoi trovare professionisti di tutta Italia esperti del ramo economico e legale: Commercialisti, Consulenti Aziendali, Consulenti del Lavoro e molti altri a disposizione delle imprese. L’app è gratuita e non vi sono vincoli al numero di domande che puoi fare.

Tag

Covid-19Fondo di Garanziaturismo

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di AZIENDA