Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Naspi e licenziamento durante il Covid: possibile con esodo incentivato

Naspi e licenziamento durante il Covid: possibile con esodo incentivato

Naspi e licenziamento durante il Covid: possibile con esodo incentivato

Il blocco dei licenziamenti a causa del Covid-19, prorogato fino al 31 gennaio 2020, può essere aggirato attraverso un accordo collettivo di incentivo all'esodo. Su questo aspetto è arrivato un chiarimento dell'INPS in merito alla possibilità per i lavoratori di accedere alla Naspi.



La situazione di emergenza da Covid-19 ha generato il blocco dei licenziamenti, per adesso bloccati fino al 31 gennaio 2021. A discapito di quanto si possa pensare, non sono pochi i lavoratori che in questi mesi ci hanno interpellato per avere un chiarimento al fine di poter essere licenziati, nonostante il blocco. A queste situazioni, oltre che alle necessità degli imprenditori, arriva una risposta da parte dell’INPS con il messaggio N. 4464/2020, che apre alla possibilità di licenziamenti in deroga a quanto stabilito dai vari decreti che si sono susseguiti dall’inizio dell’emergenza.

Qual è la situazione attuale sui licenziamenti?

Come già ribadito poc’anzi, a oggi è ancora in vigore il blocco dei licenziamenti che, sulla base del decreto Ristori, è stato prorogato fino al 31 gennaio 2021, parallelamente alla CIG per Covid-19.

Esiste una deroga a favore delle imprese?

Si, attualmente le aziende possono licenziare sulla base di accordi collettivi aziendali sottoscritti con i sindacati più rappresentativi a livello nazionale. Già il decreto di Agosto aveva previsto espressamente che per i lavoratori che aderiscono sulla base dell’incentivo all’esodo è riconosciuta l’indennità di disoccupazione.

Quali documenti devo presentare all’INPS?

L’accordo e tutta la documentazione accessoria che attesta l’adesione all’accordo di esodo. Questi documenti sono fondamentali per poter ottenere l’indennità.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.