Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Indennità per i collaboratori sportivi, gli invisibili

Indennità per i collaboratori sportivi, gli invisibili

Indennità per i collaboratori sportivi, gli invisibili

Il Decreto "Cura Italia"  ha messo a disposizione 600 euro anche per i collaboratori sportivi, ma solo per chi ne prende meno di 10.000 all’anno. 



Un’indennità da 600 euro è stata disposta anche per chi ha un contratto di collaborazione sportiva, in base all’articolo 67, comma 1, lettera m del Dpr 917/1986.

In base a tale contratto, i lavoratori non versano tasse e contributi fino al compenso di 10.000 euro annui e di conseguenza non rientrano nell’indennità per gli iscritti alla gestione separata Inps.

L’importo non sarà erogato dall’istituto di previdenza ma da Sport e salute Spa, a cui dovranno presentare domanda i collaboratori presso federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, società ed associazioni sportive dilettantistiche.

Le modalità di invio della richiesta devono essere definite con un decreto del ministero dell’Economia entro il 1° aprile. Per l’indennità è stato previsto un budget di 50 milioni di euro.

Lunedì 6 aprile sono attese le modalità operative per l'otteniumento di tale indennità fondamentale per una categoria che spesso è invisibile ma che da un enorme supporto a tutta la società.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • VincenzoCiulla.jpg
    Consulente Aziendale  Reply

    Fondatore e CEO di Know How, Vincenzo Ciulla è laureato in Economia e Commercio alla "Cattolica di Milano". Esperto in risanamento di imprese operanti nei settori agro-industriale, lusso, immobiliare, gdo. Inizia la propria carriera in Price Water House Coopers Spa di Milano dedicandosi prima alla revisione contabile di aziende quotate, poi al Transaction Services. È stato responsabile M&A di un fondo di private equity di diritto belga. È stato co-fondatore di Ferax Merchant Spa, specializzata nelle attività di turnaround. È stato Amministratore Delegato della Lazzaroni & C. Spa e della Sapori Italia Srl. Nel 2009 fonda Korion, società specializzata nella consulenza straordinaria di impresa, di cui è amministratore unico. Nel 2016 fonda la Fuddria Srl con cui inizia l'avventura di Know How.