Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Importazione di beni: dichiarazione e pagamento dell’iva in regime speciale

Importazione di beni: dichiarazione e pagamento dell’iva in regime speciale

Importazione di beni: dichiarazione e pagamento dell’iva in regime speciale

Il prossimo primo luglio (2021, per coloro che leggeranno i seguito) si va incontro ad una serie di importanti novità per quanto riguarda la vendita e l’acquisto di merci all’interno dell’UE. Il regime speciale Iva per le merci in importazione è una di queste.



A chi si rivolge il regime speciale IVA?

A partire dal 1° luglio 2021, come accennato in precedenza, tutte le merci importate all’interno dell’Unione Europea, quindi anche in Italia, saranno soggette all’IVA. Qualora non si ricorra al regime OSS oppure al meccanismo abituale di riscossione dell’IVA, allora si può optare – ma non è obbligatorio – per il regime speciale.

Su quali beni si può richiedere il regime speciale?

Il regime speciale può essere richiesto per l’importazione di beni di modico valore, come specificato nell’elenco di seguito:

  1. Beni ceduti ad acquirenti dell’UE;
  2. Beni spediti nel contesto di una spedizione con valore non superiore a 150 euro;
  3. Beni non sottoposti ad accise, come tabacco o alcool;
  4. Beni immessi in libera pratica nei paesi in cui la merce approda (il paese dev’essere membro dell’Unione Europea);

Come funzione il regime speciale?

In sintesi funziona con il pagamento dell’IVA direttamente al dichiarante in dogana. Chi acquista da un paese non UE, solitamente è anche il debitore dell’IVA. Questi, allora, può pagare l’IVA direttamene al dichiarante, che nella prassi corrisponde con il corriere espresso, un operatore postale o un agente doganale. Ciò è possibile, è bene ricordare, solo se l’immissione in libera pratica avviene in uno Stato membro in cui beni di valore modesto sono consegnati all’acquirente.

Chi può accedere al regime speciale?

La misura del regime speciale si rivolge principalmente a corrieri, operatori postali, agenti doganali.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.