Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Il Fondo per il sostegno delle attività economiche chiuse

Il Fondo per il sostegno delle attività economiche chiuse

Il Fondo per il sostegno delle attività economiche chiuse

Il Decreto Sostegni Bis ha dato via libera alla costituzione di un fondo a cui attingere per sostenere le attività economiche chiuse a causa della pandemia da Covid-19.



Il Fondo è dedicato alle attività economiche che, per via dei diversi e vari decreti statali, sono stati costretti a tenere le saracinesche abbassate, durante i periodi definiti dai suddetti decreti.

In particolare, l’articolo 2 del Decreto Sostengi Bis, sottolinea come il Fondo contribuirà al sostentamento delle attività che hanno subito chiusure nel periodo che va da 1° gennaio 2021 fino alla data di conversione del Decreto Sostegni Bis, a patto che la chiusura abbia avuto una durata di almeno 4 mesi.

Il Fondo è equipaggiato con risorse pari a 100 milioni di euro per il solo 2021, ma vale ricordare che si attendono i decreti attuativi di prossima emanazione, i quali dovranno stabilire le modalità di accesso e i beneficiari a cui il Fondo si rivolge.

Di sicuro c’è che le risorse distribuite non potranno essere superiori alla capienza del fondo, e che gli aiuti sono concessi in conformità al Temporary Framework dell’Unione Europea.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.