Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Il Consulente Finanziario: come si diventa e cosa fa

Il Consulente Finanziario: come si diventa e cosa fa

Il Consulente Finanziario: come si diventa e cosa fa

A chi rivolgersi per ottenere le giuste dritte sui migliori investimenti? Perchè i Promotori Finanziari non esistono più? Posso chiedere il supporto di un professionista per i miei investimenti anche se sono un privato? Le risposte nell'articolo di oggi.



Questa è una figura professionale abilitata che esercita attività di consulente come dipendente, agente o mandatario.

Di cosa si occupa il Consulente Finanziario?

Il suo compito è di fornire ai propri clienti le giuste informazioni per scegliere le operazioni finanziarie più opportune e adatte alla sua situazione economica e agli obbiettivi di guadagno che il cliente si è prefisso. Per questo motivo il Consulente Finanziario ha una conoscenza molto dettagliata dei mercati, sa muoversi in borsa, conoscere i diversi strumenti finanziari e sa effettuare scelte di investimento.

Volendo sintetizzare con un elenco, le attività caratteristiche di un Consulente Finanziario, sono:

  • monitorare i trend di mercato;
  • elaborare strategie finanziarie personalizzate;
  • acquistare e vendere prodotti di investimento;
  • cercare e analizzare dati per fornire consulenza ai clienti;
  • acquistare e vendere prodotti finanziari per conto dei clienti;
  • mantenere la documentazione informatizzata;
  • eseguire i report finanziari;
  • sviluppare strategie commerciali efficaci.

Dal Promotore Finanziario al Consulente

Fino a pochi anni fa era di moda l’espressione Promotore Finanziario. Oggi, questa categoria professionale non esiste più e anche la terminologia di promotore è caduta in disuso, all’indomani della Legge 208 del 2015 che ha istituito la figura del Consulente Finanziario fuori sede. L’espressione fuori sede sottolinea l’operatività di questi professionisti all’esterno di banche e istituti finanziari, quindi in società private di altra natura oppure come professionisti indipendenti.

Il cambio di terminologia non è indifferente. La parola consulenza richiama un maggior coinvolgimento da parte del professionista, il quale è chiamato a collaborare e partecipare emotivamente alle scelte del cliente, creando così un rapporto di fiducia. Questo vale sia nel rapporto con l’impresa che, ancora più importante, con il privato.

Diventare Consulente Finanziario: l’importanza dell’albo

I conti deposito oggi sono diventati completamente privi di convenienza, questo sta spingendo molto la figura del Consulente Finanziario che si sta trasformando in una figura chiave per centinaia di migliaia di piccoli investitori italiani. Per questo motivo è di estrema importanza scegliere la persona giusta che, oltre alle competenze di base, dimostri il possesso dei requisiti di legge e la sua iscrizione all’albo dei consulenti. I requisiti per diventare Consulente Finanziario non sono molti:

  1. Possedere requisiti di onorabilità, ovvero non aver ricevuto condanne per reati legati all’ambito economico-finanziario;
  2. Possedere un titolo di studio non inferiore al Diploma;
  3. Aver sostenuto positivamente l’esame indetto dalla Consob;
  4. In alternativa al punto 4 possedere una tale esperienza professionale dall’essere esentato dell’esame Consob;

Se si posseggono tutti i requisiti di cui sopra, il professionista può fare richiesta di iscrizione all’Albo dei Consulenti Finanziari. L’iscrizione deve essere rinnovata ogni anno tramite pagamento della quota annuale. Solo i consulenti iscritti all’albo possono operare al di fuori dei confini italiani. Ricorda: un Consulente Finanziario è sempre tenuto a dichiarare la propria iscrizione all’albo in sede di primo incontro con il cliente.

Quanto guadagna un Consulente Finanziario?

Se stai pensando di iniziare un percorso di formazione per diventare Consulente Finanziario, sicuramente ti sarai anche chiesto a quali guadagni puoi aspirare di arrivare in futuro. Bene, tieni conto che un consulente finanziario guadagna in media circa 57.000 euro annui. Questo è solo un valore indicativo, in quanto il reddito annuo dipende da numerosi fattori, quali l’anzianità e l’esperienza. Basta pensare che i consulenti di lunga strada possono arrivare a guadagni annui superiori a 80.000 euro. Il Codice Ateco è il 66.19.21, quello che era dei promotori finanziari.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • user-avatar.png

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion. Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.