-->

I Punti Impresa Digitale: conoscerli in 5 domande

di Redazione

in FARE IMPRESA
Tempo di lettura: 2 min

La digitalizzazione delle MPMI italiane è un percorso ancora lungo e tortuoso. In che maniera il Mise affronta il problema? Cosa sono i Punti Impresa Digitale e perché sono importanti per il futuro della tua impresa? Le risposte nell'articolo.

Condividi su

La trasformazione (o la crescita) digitale delle imprese è un tema sempre più al centro delle priorità di ogni Stato, compresa l’Italia. L’emergenza Coronavirus, ad oggi (settembre 2020) ancora in corso, ha reso quest’argomento ancora più rilevante, vista la necessita di rendere il lavoro, di qualsiasi tipo, quanto più smart possibile.

Per questo motivo è stato istituito, già da tempo, il programma Network 4.0, il cui scopo è la trasformazione digitale 4.0 delle imprese. Il Network 4.0 opera, sull’intero territorio italiano, per il tramite di punti, collegati alle Camere di Commercio, che si occuperanno di della diffusione della conoscenza relativa ai vantaggi che ciascuna impresa può ricavare da investimenti nel settore tecnologico: i Punti Impresa Digitale.

 

Cosa sono i Punti Impresa Digitale?

Sono strutture di servizio che operano presso le Camere di Commercio e sono dedicate alla diffusione della cultura digitale a favore delle Micro, Piccole e Medie imprese, di qualsiasi settore economico. Oltre alla rete di punti fisici distribuiti su tutto il territorio, i PID operano anche virtualmente mediante l’utilizzo di siti specializzati, forum, community e comunicazione sui social media.

La nascita dei PID si lega alla richiesta del Ministero dello Sviluppo Economico in termini di creazione di una rete di punti informativi utili per la digitalizzazione delle imprese italiane, ovvero il progetto Impresa 4.0.

 

A chi si rivolge l’azione di un PID?

Generalmente si parla di Imprese ma va specificato che i PID, avendo come scopo quello di sensibilizzare sui benefici derivanti dall’utilizzo delle nuove tecnologie e i rischi legati al mancato utilizzo, si rivolgono anche ai liberi professionisti. In ogni caso non vi sono limiti in termini di dimensione dell’impresa o del settore economico in cui si opera.

 

Quali servizi offre un PID?

Il servizio di supporto è veramente molto ampio, tuttavia si individuano 4 macro categorie operative:

  1. Diffusione delle conoscenze di base su tecnologie utili all’obbiettivo di Impresa 4.0;
  2. Mappatura della maturità digitale delle imprese italiane e servizio di assistenza ai processi di digitalizzazione attraverso servizi di assessment e mentoring;
  3. Corsi di formazione su conoscenze di base;
  4. Orientamento verso strutture specialistiche.

 

Quali strumenti utilizza ogni PID?

Presso ciascun PID, che ricordiamo è collegato alla Camera di Commercio territoriale, sono presenti risorse professionali, materiali e immateriali: parliamo di esperti, locali, attrezzature, materiali video e multimediali, banche dati, library informative quant’altro possa servire alla realizzazione e alla produzione dei servizi elencati nel quesito precedente.

Tutto ciò trova concretezza grazie alla capacità di ogni singola Camera di Commercio di riuscire a informare, quindi coinvolgere, le imprese del territorio sui servizi e i progetti organizzati a favore di ogni singola azienda.

 

Quali figure operano all’interno di un PID?

Sono 4 le figure chiave:

  1. Digital Leader, che coordina il PID ed ha la responsabilità della compliancy normativa;
  2. Digital Coordinator, che coordina i rapporti con le imprese e i Digital Promoter;
  3. Digital Promoter; solitamente 3 per ogni PID, il cui compito è di sviluppare azioni di promozione, comunicazione e assistenza;
  4. Digital Mentor, il quale offre gratuitamente supporto di indirizzo e consulenza alle micro, piccole e medie imprese.

 

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'articolo di oggi, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare il tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





Tag

Punti Impresa DigitaleCamera Di CommercioPMIDigitalizzazione

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...

Fino a 4.000 euro per spese di digitalizzazione

di Luca Domenico Chiacchiari
01 ottobre 2020    0
Digitalizzazione, Regione Abruzzo


Oggi parlo di FARE IMPRESA