-->

Gli standard ISO: cosa sono e perchè sono importanti

di Redazione

in AZIENDA
Tempo di lettura: 2 min

Quante volte hai sentito parlare di ISO anche senza sapere bene di cosa si tratta? Eppure è un argomento interessante non solo per gli imprenditori: queste certificazioni aiutano a miglioare i processi aziendali, sia produttivi che gestionali ma si riflettono anche sulla qualità della tua vita.

Condividi su

ISO è l’acronimo di International Organization for Standardization, che a sua volta indica la più importante organizzazione mondiale per la definizione di norme tecniche.

La ISO è un’organizzazione indipendente e non governativa al cui interno si contano 165 membri di altrettante organizzazioni statali. Ogni nazione ha una propria organizzazione statale che si occupa della standardizzazione dei processi produttivi o delle emissioni inquinanti, ad esempio, e ciascuna di queste organizzazioni ma solo una per ciascuno Stato, figura come membro della ISO.

Gli standard ISO sono fondametali per tutte le imprese che vogliono garantire ai proprio clienti il rispetto di norme riconosciute da tutta la comunità mondiale e che voglio aumentare la propria competitività sui mercati internazionali.

 

Cenni storici sulla International Organization for Standardization

La ISO nasce nel 1946 su stimolo di 25 nazioni che si riunirono nell’Ottobre dello stesso anno a Londra con lo scopo di creare un nuovo organismo sovra nazionale che raccogliesse l’eredità di altre due organizzazioni: ISA (International Federation of the National Standardizing Associations), fondata a New York nel 1926, e l’UNSCC (United Nations Standards Coordinating Committee) fondata nel 1944.

Inizialmente la ISO operava esclusivamente sul territorio europeo e nacque con l’intento di uniformare le unità di misure.

La prima standardizzazione è stata appronta nel 1951. A quel tempo la dicitura corretta era “raccomandazioni ISO” e riguardava la temperatura di riferimento standard per le specifiche geometriche del prodotto. Quella prima raccomandazione, nel corso, degli anni ha avuto numerosi aggiornamenti ed oggi è ancora valida con il codice IS0 1:2016.

 

Gli standard ISO

Dalle origini fino ad oggi, la ISO ha pubblicato oltre 22.000 standard, dove ognuno di questi si occupa di un aspetto specifico dell’attività di impresa.

Sarebbe complesso, oltre che inutile, elencare tutti gli standard introdotti ma vale la pena fare qualche considerazione. Gli standard ISO coprono una vasta gamma di attività che vanno dalla realizzazione di un prodotto alla gestione di un processo fino alla fornitura di un servizio o di un materiale. Sul sito dell’organizzazione si legge che questi standard sono il frutto di una saggezza, quella di persone con esperienza nella loro materia e che conoscono i bisogni delle organizzazioni che rappresentano - persone come produttori, venditori, acquirenti, clienti, associazioni di categoria o utenti. Lo scopo ultimo, ricordiamo, è fare in modo che certe attività siano uniformate alla medesima regolamentazione. Un aspetto importantissimo nello scenario globalizzato che viviamo e ancor di più per quelle imprese che intendono favorire al proprio interno l’internazionalizzazione dell’impresa.

Tra le oltre 22.000 standardizzazioni alcune sono più importanti di altre:

  1. ISO 9001 è dedicata alla gestione della qualità all’interno dell’azienda;
  2. ISO 22000 è la standardizzazione per la sicurezza alimentare;
  3. ISO 14000 è dedicata alla gestione ambientale;
  4. ISO45001 riguarda la sicurezza sul lavoro;
  5. ISO37001 mira a prevenire la corruzione;
  6. ISO50001 aiuta le aziende a gestire la loro performance aziendale.

Ognuno di questi standard può dare un contributo importante per ogni singola impresa e, quindi, per tutta la collettività, aiutando a lavorare in modo più efficiente e ridurre i guasti del prodotto, aiutando a ridurre gli impatti ambientali, ridurre gli sprechi ed essere più sostenibili, oppure a ridurre gli incidenti sul lavoro e a ridurre il consumo di energia, ma anche aiutando a prevenire la contaminazione degli alimenti oppure a garantire la sicurezza IT per proteggere le informazioni sensibili. E molto altro ancora.

Questo dovrebbe aiutarti a capire come gli standard ISO influenzano la vita di tutti i quanti, tutti i giorni. Se vuoi visionare un elenco di tutti gli ISO attualmente attivati, ti consigliamo di visionare questa pagina su wikipedia.

 

Come si ottiene la certificazione ISO?

Le certificazioni ISO possono essere ottenute esclusivamente da parte di enti accreditati al rilascio. Sono numerosi gli enti accreditati, per questo non è pensabile stilare un elenco esaustivo. Per cercare un ente che possa supportare il processo di certificazione della tua azienda, è conveniente eseguire una ricerca sul web in relazione al settore numero di certificazione di tuo interesse.

 

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'articolo di oggi, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare il tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





Tag

Certificazione ISOSicurezza sul Lavoro

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di AZIENDA