Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Fino a 4.000 euro per spese di digitalizzazione

Fino a 4.000 euro per spese di digitalizzazione

Fino a 4.000 euro per spese di digitalizzazione

La Camera di Commercio de L'Aquila mette a disposizione dei suoi iscritti un voucher in tema per spese in ambito tecnologico. A quanto ammonta il beneficio? Quali sono le spese ammissibili e chi sono i beneficiari del vocuher? Quanti voucher è possibile richiedere?



Sono disponibili contributi a fondo perduto finalizzate al sostegno economico delle iniziative di digitalizzazione a favore di micro, piccole e medie imprese che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • Avere sede legale e/o operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio L'Aquila;
  • Essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Chieti/Pescara;
  • Essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale;
  • Essere attive al momento di presentazione della richiesta;
  • Aver regolarmente assolto gli obblighi contributivi previdenziali e assistenziali (DURC regolare), tenendo conto delle eventuali disposizioni di moratoria previste dai DPCM sull’emergenza Covid-19;

Il contributo può coprire fino ad un massimo del 70% delle spese ammissibili fino ad un massimo di euro 4.000,00 a valere sulle spese sostenute dal 1° luglio 2020 fino al termine di scadenza per la presentazione della domanda di erogazione del contributo (60 giorni dalla comunicazione di ammissione).

Gli interventi  di spesa dovranno riguardare almeno una tecnologia fra le seguenti:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga.

Per una definizione esemplificativa degli ambiti settoriali a cui fanno riferimento le tecnologie sopra elencate clicca QUI.

Potranno essere ammesse anche altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente elenco, fra le seguenti:

  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

Per una definizione esemplificativa degli ambiti settoriali a cui fanno riferimento le tecnologie sopra elencate clicca QUI.

Le spese ammissibili sono:

  • Servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie fra quelle sopra elencate da parte di fornitori da scegliere nell'ambito di uno specifico elenco (per vedere elenco clicca QUI);
  • Acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle predette tecnologie.

Le domande verranno valutate in ordine cronologico di presentazione fino ad esaurimento dei fondi.

Lo Studio è a disposizione per l’assistenza nella predisposizione della domanda che dovrà avvenire tramite PEC fino alla data del 05 novembre 2020 a meno che lo sportello non venga chiuso in data precedente per l'esaurimento delle risorse che ammontano a complessive euro 100.000,00.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • LucaDomenicoChiacchiari.jpg

    Luca Domenico Chiacchiari da circa 15 anni è titolare dell'omonimo studio professionale a Pescara in Via Falcone e Borsellino n. 26. Svolge consulenza contabile e tributaria per società, imprenditori e professionisti, consulenza civilistico-fiscale in favore di Enti NO profit, redazione di business plan e controllo dei conti nell'ambito di finanziamenti pubblici regionali e nazionali, revisore contabile nell'ambito dei progetti di Formazione Continua alle PMI, è Delegato del Tribunale per gestione Esecuzioni Immobiliari. Sportivo da sempre, da 15 anni assiste ASD, SSD e CIRCOLI ricreativi e culturali del centro Italia, anche in partenariato con importanti Enti ed organizzazioni nazionali come UISP, CSEN, FILJKAM e FISE.