Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Ex zona rossa: indennità aggiuntiva per i lavoratori autonomi

Ex zona rossa: indennità aggiuntiva per i lavoratori autonomi

Ex zona rossa: indennità aggiuntiva per i lavoratori autonomi

Nuova indennità per autonomi e liberi professionisti residenti nei comuni della prima zona rossa d’Italia. Chi può richiederla? Per quali mesi è riconosciuto il nuovo contributo? A quanto ammonta? È cumulabile con le precedenti indennità, oppure disoccupazione o reddito di cittadinanza?



Con la circolare N. 104/2020 l’INPS rende noto che è stata riconosciuta un’indennità aggiuntiva per i lavoratori autonomi residenti nei comuni dell’ex zona rossa, per intenderci i comuni del nord Italia che per primi hanno subito gli effetti del lockdown poi esteso a tutto il territorio nazionale. I comuni sono quelli individuati nell’allegato 1 del DCPM del 1° marzo.

A quanto ammonta il beneficio?

L’indennità aggiuntiva è di 500 euro mensili, ed è riconosciuta per i mesi di marzo, aprile e maggio.

 Quali sono i comuni interessati?

Si tratta di 10 comuni della Lombardia e uno del Veneto. I Comuni lombardi sono i seguenti:

  1. Bertonico;
  2. Casalpusterlengo;
  3. Castelgerundo;
  4. Castiglione d’Adda;
  5. Codogno;
  6. Fombio;
  7. Maleo;
  8. San Fiorano;
  9. Somaglia;
  10. Terranova dei Passerini.

Per il Veneto invece, l’unico Comune accreditato è quello di Vo’.

Come presentare la domanda?

L’INPS deve ancora chiarire le modalità di presentazione della domanda, benché abbia già reso noto che si tratterà di una procedura telematica. Quello che resta da capire, e probabilmente sarà noto nei prossimi giorni, sono le tempistiche.

Chi può richiedere l’indennità aggiuntiva di 500 euro?

La circolare stabilisce che il bonus è riservato alle seguenti categorie di lavoratori:

  1. Co.Co.Co. iscritti alla gestione separata INPS;
  2. Liberi professionisti titolari di partita IVA, compresi coloro che partecipano agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo, iscritti alla gestione separata;
  3. Liberi professionisti iscritti alle casse autonome;
  4. Gli iscritti alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi artigiani, commercianti, coltivatori diretti, mezzadri e coloni.

La nuova indennità è compatibile con altri bonus già percepiti?

Certo, la circolare chiarisce infatti che l’indennità aggiuntiva è cumulabile con quella di 600/1000 euro già percepita per marzo, aprile e maggio in base al decreto Cura Italia, alla legge n. 34 e al decreto interministeriale n. 10.

Cosa succede per chi percepisce disoccupazione o reddito di cittadinanza?

Stesso discorso della domanda precedente, la nuova indennità è ottenibile sia se si percepisce la disoccupazione oppure il RDC.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • user-avatar.png

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion. Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.