Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Esonero contributivo con il contratto di rioccupazione

Esonero contributivo con il contratto di rioccupazione

Esonero contributivo con il contratto di rioccupazione

Si tratta di un progetto individuale di inserimento lavorativo, in nuovo contesto, di un lavoratore disoccupato. La redazione a norma di questo contratto di rioccupazione consente di beneficiare di uno sgravio contributivo, ma eventuali errori di redazione possono far perdere il beneficio.



Qual è lo scopo del contratto di rioccupazione?

Come già accennato, il primo scopo è quello di consentire il proseguimento della storia lavorativa di un dipendente attraverso un suo ricollocamento in altro settore. A lungo termine, l’obbiettivo di questa misura è favorire la ripresa economica delle aziende, favorendole con un sgravio contributivo totale per 6 mesi di occupazione.

Il contratto dev’essere a tempo indeterminato?

Sì, il contratto di rioccupazione può essere solo a tempo indeterminato.

Vale anche per contratti part-time?

Sì, può essere applicato anche a contratti part-time.

Lo sgravio contributivo è cumulabile con altre forme di esonero?

Sì, a tal proposito è stata emanata una circolare dall’INPS, la numero 115 del 2 agosto 2021, dove si chiarisce proprio che vi è totale compatibilità tra lo sgravio del contratto di rioccupazione ed eventuali altri sgravi contributivi. Anzi, nello specifico la circolare chiarisce la possibilità di usufruire in generale di altri incentivi statali. L’unica clausola consiste nel fatto che altri incentivi possono essere fruiti solo a partire dal 7 mese successivo a quello di inizio del contratto.

Fino a quando sarà valido il contratto di rioccupazione?

Attualmente è previsto che sia utilizzabile dal 1 luglio al 31 ottobre 2021.

In cosa consiste l’agevolazione?

In un esonero fino a 6000 euro di contributi sulla quota a carico del lavoratore, per ogni singolo anno.

Chi può accedere all’esonero?

Tutti gli imprenditori privati ma anche gli studi professionali, le associazioni e le fondazioni.

Chi sono i lavoratori beneficiari?

Tutti coloro disoccupati che hanno presentato la propria disponibilità a lavorare.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg
    Redazione Know How  Reply

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.