Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Dipendenti pubblici e ferie non godute: come monetizzarle?

Dipendenti pubblici e ferie non godute: come monetizzarle?

Dipendenti pubblici e ferie non godute: come monetizzarle?

Per monetizzazione delle ferie non godute si intende la procedura che consente di recuperare un incentivo economico per le ferie che il dipendente pubblico non ha fruito nel corso della sua carriera lavorativa.



Alcuni utenti ci hanno chiesto come è possibile monetizzare le ferie non godute, benché ciò non sia previsto dall’ordinamento italiano. Per questo abbiamo deciso di rispondere ad alcune domande pervenute, per fare chiarezza su un argomento che sembrava ormai assodato ma che a quanto pare non lo è, in particolare per coloro che sono vicini al pensionamento.

Quale legge regola la monetizzazione delle ferie?

Nel caso dei dipendenti pubblici, la legge di riferimento è la legge N. 135 del 7 agosto del 2012.

È possibile monetizzare le ferie maturate ma non fruite?

No, di regola questo non è più possibile e per essere precisi è proprio la legge del 2012 ad aver introdotto questo divieto. La legge specifica che sia le ferie che i permessi e i riposi non possono in alcun caso dare luogo alla corresponsione di trattamenti economici sostitutivi.

La negata monetizzazione vale anche in caso di fine lavoro?

Certo, la mancata monetizzazione si applica in tutti i casi: che il lavoratore sia ancora alle dipendenze della pubblica amministrazione, oppure che sia in procinto di andare in pensione o che venga licenziato, non avrà mai diritto al trattamento economico sostitutivo.

È vero che la nuova norma è retroattiva?

Sì è vero. Infatti anche se hai firmato un contratto di lavoro che è antecedente al 2012 e che prevede un trattamento più favorevole, in ogni caso sarai soggetto alla nuova normativa.

È vero che la legge non si applica ai dirigenti pubblici?

È falso: la legge che vieta la monetizzazione delle ferie e/o dei permessi non goduti, vale per tutti i lavoratori del settore pubblico, a prescindere dal loro ruolo e dal loro grado.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • user-avatar.png

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion. Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.