Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Digital Transformation: ancora risorse disponibili per la digitalizzazione

Digital Transformation: ancora risorse disponibili per la digitalizzazione

Digital Transformation: ancora risorse disponibili per la digitalizzazione

È partito il 15 dicembre 2020 il bando Digital Transformation ma ancora oggi sono disponibili risorse per un progetto che favorisce la trasformazione digitale delle imprese italiane. La disponibilità è ancora di 50 milioni di euro e si rivolge alle imprese di settori molto specifici.



Quali sono i requisiti?

Il bando Digital Trasformation si rivolge alle imprese regolarmente attive e registrate che operano nel settore manifatturiero, in quello dei servizi a favore di imprese del settore manifatturiero, oppure imprese del settore turistico e/o del commercio. Per accedere al bando è necessario essere in possesso di almeno 2 bilanci approvati e depositati. Volendo, le imprese possono presentare domande di partecipazione anche nella forma del gruppo di imprese.

Quali sono le imprese che possono accedere?

Nello specifico, le attività interessante dal bando sono le seguenti:

  1. Settore manifatturiero: sezione C della classificazione Ateco del 2007;
  2. Settore dei servizi diretti alle imprese manifatturiere: Codici della classificazione Ateco 2007: 37.00.0 (limitatamente al trattamento delle acque reflue di origine industriale tramite processi fisici, chimici e biologici come diluizione, screening, filtraggio, sedimentazione, ecc.); 38.1 (limitatamente ai rifiuti di origine industriale e commerciale); 38.2 (limitatamente ai rifiuti di origine industriale e commerciale); 38.3 (limitatamente ai materiali di origine industriale e commerciale); 52; 53; 56.29; 58.12; 58.2; 61; 62; 63.1; 69; 70; 71; 72; 73; 74; 82.20; 82.92; 95.1, 96.01.01;
  3. Settore turistico per le imprese impegnate nella digitalizzazione della fruizione dei beni culturali, anche in un’ottica di maggiore accessibilità e in favore di soggetti disabili: Codici della classificazione Ateco 2007: 55; 79; 91.02.00; 91.03.00;
  4. Settore del commercio: Sezione G della classificazione Ateco 2007.

Quali progetti si possono presentare?

I progetti che è possibile presentare devono avere tutti l’obbiettivo di favorire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa, da raggiungere in diverse modalità. Ad esempio attraverso l’implementazione di tecnologie 4.0, tecnologie che ottimizzano la filiera di distribuzione, l’implementazione di software, l’apertura verso piattaforme e applicazioni digitali e tanti altri sistemi e tecnologie. I progetti presentati possono consistere in una innovazione di un processo, un’innovazione dell’organizzazione o in un progetto di investimento. Tutti i progetti devono essere avviati dopo la presentazione della domanda e concludersi entro 18 mesi dall’accettazione.

In cosa consiste l’agevolazione?

L’agevolazione consente di ottenere sia finanziamenti agevolati che contributi. L’intero contributo è pari al 50% delle spese ammissibili e si suddivide in un 10% a fondo perduto e 40% in un finanziamento a tasso zero della durata massima di 7 anni. Vale ricordare che l’agevolazione del bando Digital Transformation non è cumulabile con altre agevolazioni di tipo statale.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • user-avatar.png

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion. Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.