-->

Deroga sugli ammortizzatori sociali per lavoratori ex Zone Rosse

di Redazione

in LAVORO
Tempo di lettura: 1 min

Per 3 regioni del nord Italia è stata introdotta una deroga all'utilizzo degli ammortizzatori sociali, per colmare un vuoto normativo che durava da febbraio 2020. Quali sono le Regioni interessate? Qual è il limite per in fondo istituito dallo Stato? Chi e come presenta la domanda di accesso?

Condividi su

Durante le prime fasi della pandemia da Covid-19, molti lavoratori delle ormai ex zone rosse sono stati impossibilitati a recarsi al lavoro. Questo ha generato per loro un danno economico dal momento che legalmente non erano in malattia e non erano nemmeno assenti per responsabilità imputabile al datore di lavoro. Un nodo che è stato sciolto solo di recente con una deroga agli ammortizzatori sociali valido per le 3 regioni di residenza delle zone rosse.

Questi ultimi, di legge, sono applicabili solo se la sospensione dal lavoro è stata decisa dal datore di lavoro, quindi in teoria non sarebbero applicabili ad un caso per cui l’assenza è stata ordinata da un organo amministrativo esterno.

 

In cosa consiste l’integrazione salariale?

Si tratta a tutti gli effetti di una cassa integrazione, benché legalmente non sia utilizzabile per casi non dovuti alla volontà espressa dal datore di lavoro.

 

A quali regioni si applica la deroga?

La deroga è prevista per i datori di lavoro delle regioni Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia.

 

Come si presenta la domanda?

La domanda di accesso a questo ammortizzatore sociale la deve presentare il datore di lavoro a favore dei lavoratori interessati.

 

Qual è il periodo interessato?

Quello che va dal 13 febbraio al 30 aprile 2020, in ogni caso per un periodo non superiore alle 4 settimane. La domanda non può essere presentata per chi già ha ricevuto altre forme di contributo al salario, come ad esempio l’indennità di malattia.

 

È vero che esiste un limite di fondo oltre quale non si accettano altre domande?

Si, è vero. È stato stabilito un fondo di 59,3 milioni di euro. Una volta esaurito questo fondo non saranno prese in considerazione altre domande di accesso.

 

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'articolo di oggi, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare il tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





Tag

Covid-19Ammortizzatori Sociali

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di LAVORO