Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Decreto Sostegni Bis e liquidità delle aziende: cosa è cambiato?

Decreto Sostegni Bis e liquidità delle aziende: cosa è cambiato?

Decreto Sostegni Bis e liquidità delle aziende: cosa è cambiato?

Diversi articoli del Decreto Sostegni Bis, uscito lo scorso 25 maggio, si soffermano sull'esigenza di liquidità delle imprese italiane, ancora impegnate a risollevarsi dalla crisi economica, illustrando alcuni strumenti messi in campo.



Quali novità per il Garanzia Fondo PMI grandi portafogli di investimenti?

Le novità per il Fondo PMI riguarda sostanzialmente le garanzie su portafogli di nuovi finanziamenti a medio e lungo termine, per imprese con un numero di dipendenti non superiore a 499, che intendono investire in progetti di ricerca, sviluppo e innovazione. Per costoro, valgono le seguenti novità:

  1. L’ammontare massimo dei portafogli di finanziamento è innalzato a 500 milioni di euro;
  2. I finanziamenti devono avere durata non inferiore a 6 anni e non superiore a 15 e il 60% dev’essere finalizzato agli obbiettivi di cui sopra;
  3. I beneficiari sono ammessi senza la valutazione del gestore del Fondo;
  4. La garanzia è concessa per una quota pari all’80% dela tranche junior del portafoglio di finanziamento;
  5. La quota della tranche junior non può essere superiore al 25% dell’ammontare del portafoglio di investimenti;
  6. Il Fondo copre l’80% della perdita registrata sul singolo finanziamento;
  7. La chiusura del periodo di costruzione del portafoglio non può superare i 24 mesi dalla data di concessione della garanzia da parte del Fondo.

Esiste la garanzia su portafogli di obbligazioni?

Sì, e su questo aspetto il Decresto Sostegni Bis ha introdotto altre novità. L’articolo 15, infatti, ha istituito una specifica sezione nel Fondo di Garanzia, dedicata proprio al portafoglio di obbligazioni, con l’intento di favorire l’accesso a canali alternativi di finanziamento per le imprese. Tale garanzia è subordinata all’emissione di obbligazioni da parte delle imprese ma a fronte di programmi qualificati di sviluppo aziendale.

Quale importo di obbligazioni può essere garantito?

Per essere ammesso alla garanzia, l’obbligazione emessa dall’azienda deve avere un importo compreso tra 2 e 8 milioni di euro. Tutti gli altri requisiti sono determinati dal Mise. Per le annualità 2021 e 2022 sono stati stanziati complessivamente 200 milioni di euro.

Per i mutui già accesi, è prevista una proroga sulla moratoria?

Sì, la moratoria sui mutui delle PMI è stata prorogata la moratori sui mutui. Fermo restando che tale proroga riguarda soltanto la quota capitale. La proroga è valida fino al 31 dicembre 2021 ma a patto che la domanda sia presentata entro i l15 giugno 2021.

È per il Patrimonio Destinato?

Anche per questo è stata aggiornata la data e portata al 31 dicembre 2021.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg
    Redazione Know How  Reply

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.