-->

Contributi per l’occupazione: il bando della Regione Toscana

di Redazione

in FINANZIAMENTI E INVESTIMENTI
Tempo di lettura: 2 min

Bando della Regione Toscana a favore delle assunzioni per imprese e liberi professionisti. Quali gli scaglioni di contributo concesso? Quanto devono durare i contratti di lavoro? Quali categoire di persone può assumere l'imprenditore? Quali sono i requisiti che l'azienda deve possedere?

Condividi su

La Regione Toscana ha emanato un bando con scadenza al 15 Gennaio 2021 che si rivolge a tutti i datori di lavoro che hanno la necessità di fare assunzioni.

L’obbiettivo del bando è mettere a disposizione dei datori di lavoro privati contributi pubblici per favorire l’occupazione di donne disoccupate over 30, giovani laureati e dottori di ricerca, lavoratori licenziati a partire dal primo gennaio 2018,  lavoratori  interessati  da  licenziamenti collegati a crisi aziendali, soggetti disoccupati over 55, persone con disabilità e soggetti svantaggiati.

 

Chi può richiedere il contributo per le assunzioni?

Tutti i datori di lavoro privati che abbiano i seguenti requisiti:

  1. Sede legale e operative nella regione Toscana come indicato nell’articolo 4 del bando;
  2. Essere in regola con gli aiuti di stato in regime De Minimis;
  3. In regola con l’applicazione del CCNL di riferimento;
  4. Non essere in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria o concordato preventivo;
  5. Essere in regola con i contributi previdenziali;
  6. Essere in regola con la normativa sulla sicurezza del lavoro;
  7. Essere in regola con la normativa sulle assunzioni dei disabili (Legge N. 68 del 12/03/1999);
  8. Non aver avuto procedure di licenziamento nei 12 mesi precedenti;
  9. Non avere in atto, al momento dell’assunzione, sospensioni delle attività per Cassa Integrazione o altro ammortizzatore sociale;
  10. Non avere contratti o convenzioni attive con la Direzione Lavoro della Regione Toscana;
  11. Essere in regola con la normativa antimafia.

 

Solo le imprese possono richiedere il contributo?

No, il bando della Regione Toscana si rivolge anche a Liberi Professionisti, il cui requisito è quello di essere regolarmente iscritti all’Albo provinciale competente. In aggiunta si ricorda che al bando possono accedere anche imprese e società di professionisti tenuti all’iscrizione alla CCIAA, con il requisito che l’iscrizione sia attiva.

 

È vero che l’assunzione può interessare anche giovani laureati e dottori di ricerca?

Si, è vero. In questo caso è bene specificare che le sole imprese ammesse alla richiesta del contributo sono le Piccole e Medie imprese.

 

Sono un imprenditore, quali categorie di persone posso assumere beneficiando del contributo?

Il bando chiarisce inequivocabilmente che le assunzioni devono andare a favore di:

  1. Donne in stato di disoccupazione e che abbiano compiuto il 30° anno di età;
  2. Persone con disabilità che siano regolarmente iscritte nell’elenco del collocamento mirato;
  3. Lavoratori licenziati a partire dal 1 gennaio 2018 che si trovino in stato di disoccupazione, ad eccezione dei licenziati per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo.
  4. Lavoratori licenziati, in stato di disoccupazione, per crisi aziendali di una certa importanza per il territorio regionale, ovvero almeno 100 esuberi nel biennio 2019/2020;
  5. Persone che al momento dell’assunzione abbiano compiuto il 55° anno di età e siano in stato di disoccupazione;
  6. Soggetti svantaggiati;
  7. Giovani laureati o dottori di ricerca che non abbiano superato i 35 anni di età e solo per lavori che siano considerati        

 

Il contratto deve avere una durata prestabilita?

Si e dipende dalla tipologia di persona assunta. Per i punti 1, 3, 4, 5 e 6 l’assunzione può essere solo a tempo determinato, mentre per il gruppo 2 e 7 l’assunzione può essere sia a tempo determinato che indeterminato. Nel caso di assunzione a tempo determinato, la durata non può essere inferiore ai 12 mesi.

 

A quanto ammonta il contributo?

Dipende, sia dalla tipologia di contratto che dalla tipologia di persona assunta. Orientativamente si va dai 1625 euro per un’assunzione a tempo determinato part-time del gruppo 7 ai 10.000 euro per un full time a tempo indeterminato nel gruppo 2 del precedente paragrafo.

 

Come si presenta la domanda?

Esclusivamente online tramite questo portale https://web.regione.toscana.it/fse3 entro il 15 gennaio 2021.

 

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'articolo di oggi, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare il tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





Tag

Regione ToscanaAssunzioneContributi alle ImpreseLibero Professionista

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di FINANZIAMENTI E INVESTIMENTI