Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Contributi a fondo perduto per le imprese di apicoltura

Contributi a fondo perduto per le imprese di apicoltura

Contributi a fondo perduto per le imprese di apicoltura

Bando della Regione Puglia per sostenere l'attività imprenditoriale degli apicoltori, attraverso dei contributi a fondo perduto. Come si presenta la domanda? Qual è la data di scadenza del bando? Quali sono le attività finanziabili? Come sono distribuite le percentuali di contributo?



La Regione Puglia ha indetto un bando che mira a migliorare le condizioni della produzione e commercializzazione dei prodotti dell’alveare, con l’intento di favorire la crescita delle aziende, da un lato, ma di salvaguardare contemporaneamente il patrimonio naturale e la biodiversità.

Quali sono le attività finanziabili?

Si distinguono quattro diverse azioni, contraddistinte da una lettera alfabetica. In merito al bando attuale sono state ammesse le seguenti azioni:

  1. Azione A: assistenza tecnica e formazione degli apicoltori;
  2. Azione B: lotta alla varroasi e alle malattie degli alveari;
  3. Azione E: sostegno per il ripopolamento del patrimonio apistico;
  4. Azione F: collaborazione con organismi specializzati nei programmi di ricerca.

È vero che sono previste delle sotto azioni?

Sì, ogni azione specifica ha una o più sottosezioni che servono per declinare l’azione principale e servono anche per calcolare la percentuale di contributo a cui è possibile accedere.

In cosa consiste il beneficio?

Il contributo è a fondo perduto ma calcolato su base percentuale rispetto alle azioni e/o sotto sezioni intraprese. Le percentuali sono così suddivise:

  1. Per le sottosezioni dell’azione A, i contributi vanno dall’80% al 90%;
  2. Per le sottosezioni dell’azione B il contributo può essere del 50% o del 60%;
  3. Per l’azione E il contributo è pari al 60%;
  4. Per l’azione F il contributo è del 100%.

Come si presenta la domanda?

La domanda si presenta inviando una pec con il modello di domanda compilato, all’indirizzo produzioni.animali@pec.rupar.puglia.it entro il 15 marzo del 2021.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.